Per un pugno di libri di Raitre, Neapolis e altri rotocalchi Tgr rischiano di chiudere. Perché?

di Diego Odello 1

Dopo la Melevisione anche Per un pugno di libri, il game show domenicale dedicato alla letteratura (due classi di liceali si sfidano a chi conosce meglio un libro), condotto da Pietro Dorfles e Neri Marcore, sembra che sia destinato ad essere chiuso: dopo tredici anni di messa in onda il direttore di Raitre Antonio Di Bella pare che abbia deciso di mandarlo in soffitta.

Su Giornalettismo.com si scopre che oltre al programma dedicato ai libri, rischia di chiudere i battenti anche il quotidiano Tgr Neapolis, che va in onda dal lunedì al venerdì alle 15.00 su Raitre, dedicato alle nuove tecnologie, alle applicazioni e all’informazione online.

L’Esperesso annuncia anche che il nuovo direttore del Tgr (Testata Giornalistica Regionale) Alberto Maccari ha deciso di dare il ben servito anche Buongiorno Europa, dopo vent’anni di servizio, e accorpare Est Ovest con Levante e I nostri soldi con Agricoltura, senza un motivo specifico (quello finanziario non dovrebbe esserci dato che sono trasmissioni che costano veramente poco).

Se volete manifestare il vostro dissenso, per ora potete iscrivervi al gruppo di sostegno di Per un pugno di libri su Facebook e a quello di Tgr Neapolis e firmare la petizione online che riguarda il primo programma.

La Rai è un servizio pubblico: va bene trasmettere talent, reality, serie tv, ma lasciare un po’ di spazio alla cultura è diventato un crimine?

Commenti (1)

  1. su FB c’è anche un gruppo per dire NO all’oscuramento di Est Ovest e Levante:

    http://www.facebook.com/home.php?#!/group.php?gid=343048748113

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>