Striscia la notizia: tapiro ad Alessio Vinci

di Redazione 1

Striscia la Notizia consegna il Tapiro d’oro ad Alessio Vinci, conduttore di Matrix: nel corso della sua trasmissione infatti, durante un fuori onda, Enrico Franceschini, giornalista di La Repubblica e Alessandra Magliani, giornalista Mediaset, hanno uno scambio di battute ‘al vetriolo’ sul programma di Canale5.

I due ospiti, in collegamento da Londra il giorno prima del matrimonio tra il principe William e Kate, si sono lamentati dell’organizzazione del programma, degli argomenti e degli ospiti, si lamentano dell’organizzazione del programma, degli argomenti e degli ospiti:

E’ un livello basso…Meglio le puntate di politica, quelle dove si sparano addosso. Per quanto Alessio sia un mio amico il parterre è talmente patetico… Corona! E poi è una trasmissione di un palloso bestiale!

La collega rincara la dose:

Non so perché cacchio mi hanno fatto venire qua… Ma perché a Corona non gli fanno fare ‘Domenica Cinque’?

Non contenti, i due giornalisti non risparmiano nemmeno i loro colleghi, così Franceschini, parlando de Il Corriere della Sera sostiene:

Mi dispiace aver attaccato il Corriere della Sera…De Bortoli è una bravissima persona ma la Rodotà oggi ha fatto un pezzo da mettersi le mani nei capelli!

La critica trova appoggio nel commento della Magliani:

La Rodotà è una iena!

Valerio Staffelli ha mostrato al conduttore il fuori onda e gli ha chiesto un’opinione in merito. Vinci risponde:

Il Tapiro dovreste darlo alla Magliani! A me non piace attaccare i colleghi, poteva dire che non voleva partecipare. Quando Enrico Mentana andò via, tanti hanno fatto la scelta di rimanere o di andare via, lei è rimasta.

Riguardo a Franceschini il conduttore di Matrix spiega:

Io e Franceschini ci siamo già parlati dopo la puntata e le cose che dovevamo dirci ce le siamo dette.

Staffelli chiede che cosa farà ora che ha sentito le parole dei colleghi e Vinci scherzando risponde:

La Magliani la manderò al confine tra il Pakistan e l’Afganistan e vediamo un po’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>