CriticoTv: Abbiamo davvero toccato il fondo!

di Enzo Mauri 1

Il trash televisivo non molla la presa, morde ai calcagni e la vittima predestinata alla fine si arrende al suo aguzzino. Una visione macabra direte voi, ma a rigor del vero non saprei proprio in quale altro modo definire ciò che da qualche settimana sta accadendo in quel del Grande Fratello, del quale forse troppo presto avevamo cominciato a recitare un mite de profundis.

Il padre di tutti i reality, in affanno nella sua ultima edizione, anemico negli ascolti ancor meno nelle idee, cala un’improbabile asso, alla fine rivelatosi la sua unica e purtroppo vincente carta. La personalità che più di tutte, nel qualunquismo più bécero in cui è ormai da tempo sprofondato il programma, incarna l’anima del vero opportunista, del puro arrivista a tutti i costi, colui che nella realtà forse sfuggiremmo ma che, dati auditel alla mano, attraverso lo schermo televisivo, emana un fascino sottile al punto da far lievitare l’audience.

Fin dal primo giorno nella casa Roberto Mercandalli detto il “cummenda”, si era distinto per i suo fare da gran fighetto, un accento meneghino al limite della caricatura e i modi di chi vorrebbe apparire come colui che si è fatto da se. L’abbigliamento curato e griffato, talvolta singolare come i calzini “incorporati” nelle ciabatte, danno l’idea di un personaggio quanto meno caratteristico, su cui di fatto comincia a ruotare il gran baraccone del reality televisivo.


Una personalità confusa, la sua e quello del gran fico sembra più un ruolo cucitogli addosso da qualcuno che la reale espressione di un giovane di 26 anni che a quell’età dovrebbe dimostrare ben più sale in zucca. Roberto ama, ma non ama, pensa ad Elena (la sua quasi ex) piangendo ma poi va a letto con Lina, su cui viene edificato un altro caso inutile: la dottoressa rischia la radiazione, anzi no! “L’Ordine dei medici ha ben altro a cui pensare“. E meno male, ma intanto il caso monta come la panna e con esso gli ascolti del reality.

Una volta creati i presupposti, il “fenomeno” è pronto per la cottura, uscito dalla casa è un tripudio di ospitate in tutti i programmi Mediaset e di primi piani sui giornali, anche Striscia, ne parla facendo balenare il dubbio che il “cummenda” sia poca cosa rispetto a quello che vorrebbe apparire, ma ormai è fatta! Di riflesso anche le persone che girano attorno alla sua vita, godono di un lampo di piacevole quanto inaspettata notorietà, come una certa Clelia, ospite fisso di Buona Domenica. Roberto l’ha tirata in ballo in quanto ex, mentre era nella casa e lei si vendica, lo affronta a male parole stando ben attenta nel mostrare alle telecamere il profilo migliore. Il comico e la spalla entrambi calati in un ruolo artefatto e mal recitato.

Clelia racconta che Roberto per farsi bello con lei si era spacciato per chirurgo plastico, la gente ride, applaude, il “cummenda” è il personaggio del momento, testa vuota per dedizione. Il tocco da maestro arriva il giorno dopo, con l’incontro tra lui rientrato, sia pure per poco, nella casa e la sua ultima fiamma Lina, gli ascolti arrivano alle stelle, livelli impensabili fino a qualche settimana fa, è la vittoria del trash in tv, quello che dovremmo combattere ma che la gente mostra ancora di gradire. Siamo di nuovo caduti in basso e quel che è peggio qualcuno additerà il soggetto, come esempio da seguire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>