Najica Blitz Tactics

di Enrico Nanni 3

Mamma mia quanto mi piacciono gli anime. Passerei intere giornate a guardarmi e riguardarmi le avventure di Devilman, di Naruto, e di tutti i mitici robot regalatici da Go Nagai et similia.

Purtroppo il lavoro mi costringe a programmare il mio incontro coi manga e con gli anime, e per questo Mtv mi viene in aiuto, con i suoi anime serali. Najica Blitz Tactics in questo senso è un must: va in onda il martedi alle ore 22 con replica, in versione integrale, ogni venerdì alle 23.30.

Pure le repliche, che spettacolo. Najica Hiragi , protagonista dell’anime, ufficialmente è una designer di profumi, ma in realtà lavora in un’organizzazione spionistica privata, la CRI: Najica è quindi un micidiale agente segreto, specializzato in missioni di estrema pericolosità.


Mtv ci ha viziato con gli anime, per lo meno è quello che penso, e spero con questa affermazione di non ferire la sensibilità di coloro che sono affezionati a personaggi di stampo più tradizionale come l’Uomo Tigre, che fra l’altro adoro.

L’anime è prodotto dallo Studio Fantasia ed è statotrasmesso in Giappone dal 10 ottobre 2001 al 27 dicembre 2001 per poi attraversare il ponte con l’Italia a partire dal 25 marzo 2008.

La forza degli anime sta nella profondità ormai tradizionale degli occhi dei protagonisti. Najica è il numero uno, sia come agente del CRI, sia come designer di profumi per la copertura sotto la quale la ditta lavora.

Lo stereotipo del giovanissimo che si ritrova a impersonare ruoli di massima importanza si ritrova anche in anime come Neon Genesis Evangelion, tanto per citare il mio preferito, e a partire da questo in infiniti altri.

A tutto questo aggiungete una buona dose di spionaggio “modernizzato” e molta azione. Modernizzata è la forma in cui l’anime è confezionato, dato che si sprecano mutandine e nudi, cosa che un tempo decisamente ci capitava di vedere più raramente negli anime, o in modo meno esplicito, fatte ovviamente le dovute eccezioni.

Le vicende sono molto avvincenti, la trama è interessante ed esula dal genere stereotipato e monolitico, sia questo lo spionaggio o l’anime d’azione. Najica è sexy, fredda e allo stesso tempo dotata di un temperamento dinamico e cangiante.

La sua divisa è il corrispettivo spionistico di quello che sono le divise delle studentesse di cartoni come Lamù e altri simili. I disegni sono nitidi e gradevoli, i movimenti come al solito mischiano innocenza e provocazione che trabocca dall’espressione ingenuamente corrucciata delle protagoniste.

Non ha la profondità di altri anime, ma non deve essere certo il criterio del confronto con altri la molla che ci spinge a guardare o a non guardare un cartone.

Inoltre, per chi volesse approfondire, come quasi sempre succede, sappiate che la versione manga non è censurata ed ha un finale diverso, quindi merita assolutamente di essere letta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>