Silvio Muccino: “Ecco perchè sto lontano da mio fratello Gabriele”

di Marcello Filograsso Commenta

Gabriele Muccino e Silvio Muccino, la faida tra il fratello regista e regista-attore continua. In particolare, il grande accusa il piccolo di essere plagiato dalla sceneggiatrice Carla Vangelista.

Silvio oggi di fatti rompe il silenzio e replica pubblicamente alle parole di Gabriele, che negli ultimi tempi ha più volte dichiarato, anche sui social network, che a suo avviso Silvio sarebbe stato plagiato dalla scrittrice e sceneggiatrice Carla Vangelista con cui collabora da anni.Della lite ci siamo occupati anche qualche giorno fa.

Spiega il più giovane dei fratelli Muccno: “Dopo 5 anni di assoluto silenzio stanco e disgustato dalle sempre più gravi dichiarazioni pubbliche di mio fratello che riguardano la mia vita, sono costretto a parlare del mio privato sperando che questo metta fine al suo delirante soliloquio che da anni intasa siti internet e giornali“.

Dichiara Muccino:

A spingermi sono le parole, basse e infamanti, secondo le quali sarei stato “plagiato” e “sequestrato”: io, un uomo di 31 anni, e da chi? da Carla Vangelista, un’amica, una scrittrice più che stimata, che collabora con me da anni, ingiustamente offesa dalle deliranti accuse di Gabriele. Non riesco a leggere niente di costruttivo nel cuore di quelle dichiarazioni. Non vedo l’artista, che mai mi sarei aspettato cadere così in basso al punto da trascinarmi per anni nel fango del pettegolezzo più bieco, e non vedo neppure il fratello perché Gabriele conosce benissimo i motivi del mio allontanamento, e sa che riguardano gravi episodi vissuti nella mia infanzia all’interno del nucleo familiare. Episodi di cui non parlo per decoro e per non nuocere alla mia famiglia”.

Gabriele qualche giorno fa su Facebook aveva scritto una lettera aperta alla Vangelista, dopo che lei lo aveva querelato per aver criticato le sue capacità di scrittura. Nella lettera diceva tra l’altro: “Ha sequestrato un ragazzo promettentissimo”. Macché sequestro, sostiene invece Silvio. “Pochi anni fa fu proprio lui a tagliare i ponti con la mia famiglia, per costruirsi una vita serena con la moglie di allora. Fu proprio lui a dirmi che sarei dovuto ”scappare da quella famiglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>