Teatro in tv: quattro chiacchiere con Pino Strabioli

di Enzo Mauri 1

Il teatro in tv, un privilegio per pochi, l’aspettativa di molti come noi, nostalgici delle commedie classiche da quelle di Carlo Goldoni, alle più recenti di Eduardo De Filippo, purtroppo sparite dai palinsesti in cui invece dovrebbero avere un posto d’onore. Noi di Cinetivù ne abbiamo parlato con Pino Strabioli, al termine dell’ottava fortunata stagione di Cominciamo Bene, Prima, tutti giorni alle 9 su Raitre, ecco cosa ci ha detto:

Pino Strabioli, presentatore tv ma anche e soprattutto autore e attore teatrale, come nasci artisticamente?

Dopo il liceo, l’esame all’accademia d’arte drammatica Silvio D’amico, la bocciatura, l’iscrizione ad un corso regionale per attori, fra gli insegnanti Michele Mirabella e Patrick Rossi Gastaldi, i primi spettacoli negli storici teatrini romani.


Ogni mattina conduci Cominciamo Bene Prima su Raitre, uno dei pochi programmi che in tv parlano di teatro e spettacolo in genere, ti senti onorato di questo?

E’ un onore e una conquista, abbiamo appena concluso l’ottava edizione di un programma che incontra il teatro e i suoi protagonisti, la mia passione e’ diventata la mia professione e questo e’ un onore, un privilegio, un sogno realizzato!

Che impegno comporta condurre una trasmissione quotidiana come Prima?

Richiede un gruppo di lavoro, che ho la fortuna di avere, motivato e preparato.

Come vedi al momento la situazione del Teatro in Italia?

Il Teatro nonostante la crisi economica, nonostante le difficoltà, continua ad avere un grande seguito, il teatro e’ nato con l’uomo,il teatro fa parte della nostra cultura, la televisione non potrà mai sostituirsi al teatro, certo il livello degli spettacoli, con l’invasione dei presunti attori reduci da ridicoli successi televisivi, e’ forse sceso, ma esiste una realtà teatrale di altissimo livello.

Non pensi che la commedia teatrale possa tornare in tv ai fasti di un tempo quando veniva proposta in prima serata?

Purtroppo sono cambiati i linguaggi, i tempi, i gusti, la televisione ha il dovere di informare, ma non avrebbe più senso la prosa così come veniva proposta.

Cosa consigli ai giovani che vogliono accostarsi per la prima volta al mondo della recitazione?

Di essere davvero motivati, appassionati, andare a teatro, leggere,studiare.

Grazie a Pino Strabioli per la sua cortesia e a Elena Grassi del Pino Strabioli Fan Club, che ha consentito la realizzazione di questa intervista.

Commenti (1)

  1. Ringrazio di cuore la trasmissione che mi rende leggiadra.complimenti al caro maestrino grazie ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>