Milly Carlucci, alla scoperta di uno dei volti più amati della televisione

di Redazione 4

Camilla Patrizia Carlucci, detta Milly, nasce Sulmona in provincia de l’Aquila, il 1 ottobre del 1954. Fin dalla più tenera età si appassiona al pattinaggio, sport del quale diventerà anche campionessa italiana, prima di approdare in televisione. Sarà Renzo Arbore a lanciarla nel palinsesto grazie al programma L’altra domenica: era il 1976 e la carriera di Milly era appena iniziata! Da quel momento si susseguono molti impegni televisivi e show di grande successo. Ricordiamo tra gli altri nel 1981 Giochi senza frontiere, Il sistemone, Blitz e Crazy bus, nel 1984 Risatissima e Scommettiamo che? (due delle poche conduzioni che Milly Carlucci ha fatto per le reti Fininvest) e nel 1987 lo sceneggiato in tre puntate Voglia di vincere accanto a Gianni Morandi.

Gli anni ’90 sono ricchi di impegni importanti per la brava Milly: nel 1992 affianca Pippo Baudo nella conduzione del Festival di Sanremo, e solo tre anni dopo conduce a Modena il Pavarotti and Friends, concerto di beneficenza che vede la presenza di artisti nazionali ed internazionali (evento che condurrà anche nel 2001).

Nel triennio 1994-1997 conduce alcuni dei programmi storici in casa Rai, da Fantastico, al fianco di Giancarlo Magalli, a Luna Park e nel 1998 il 41° Zecchino d’oro (cui si aggiungeranno le presentazioni anche del 42° e del 43° rispettivamente nel 1999 e nel 2000). Nel 1999 conduce La casa dei sogni affiancata da Sandro Vannucci, mentre nel 2001 conduce il primo reality della sua carriera Va dove ti porta il cuore, un grande successo andato in onda su Rai1, e ben otto edizioni consecutive di Telethon (2001-2008), una sorta di marcia televisiva di durata variabile per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca medico-scientifica.

E’ nel 2005 che Milly si fa conoscere ed amare da tutto il palinsesto, grazie alla conduzione, insieme a Paolo Belli, del fortunato programma Ballando con le stelle: si tratta di una sorta di reality show nel quale volti noti della televisione sono affiancati da ballerini professionisti, con i quali dovranno creare coreografie, poi votate da una giuria di esperti. Nel 2006-2007 presenta Notti sul ghiaccio, trasmissione dal format televisivo sostanzialmente simile a Ballando con le stelle, con la differenza che i concorrenti dovranno sfidarsi ballando..con pattini da ghiaccio!

Ma Milly Carlucci oltre alla TV ha anche una passione per il cinema: risale al 1980 il suo primo ciak per la regia di Castellano e Pipolo in Il bisbetico domato, cui si sono susseguiti nel 1982 Pappa e Ciccia per la regia di Neri Parenti, nel 1984 Domani mi sposo diretto da Francesco Massaro ed infine nel 1987 Arrivederci e Grazie di Giorgio Capitani. Per quanto riguarda il teatro invece, la sua prima ed unica piece intitolata Scylla non deve sapere, per la regia di Bruno Colella, risale al 1987.

Oltre all’impegno televisivo, Milly Carlucci ha anche un passato da miss: infatti nel 1971 viene eletta Miss Teenager Italia! Oltre a Milly, anche le sue sorelle Gabriella e Anna hanno lavorato nel mondo della televisione, ma con un meno successo.

Milly Carlucci si definisce cattolica praticante, tanto che nel 1997 in occasione del XXIII Congresso eucaristico nazionale, presentò il programma Sulla Strada (e sei rimasto qui) alla presenza di Giovanni Paolo II e nel 2000 anno del Giubileo presentò i collegamenti televisivi e i concerti in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù a Roma. Appassionata di canto, ha inciso anche alcuni dischi tra i quale si ricordano: i 45 giri Blitz (1982), Un tredici di favola (1982) e Fidati del cuore, ed i 33 giri Milly Carlucci (1984), E la morale è… (1993) prodotto da Fausto Leali.

Vincitrice di cinque Telegatti per i programmi televisivi più fortunati da lei condotti, è stata insignita nel 1996 del titolo di Goodwill Ambassador dell’Unicef e nel 2004 è stata nominata Ufficiale della Repubblica Italiana. Ma forse non tutti sanno che Milly Carlucci vanta nel suo curriculum già ricchissimo, anche una conduzione per una televisione tedesca: infatti nel 1996 ha condotto uno specials su SAT1 e ARD, oltre ad uno Show per RTL Die Europe Show nel giugno del 2000 ed uno Show per ARD, Winterland.
Sposata da 22 anni con l’ingegnere Angelo Donati, con il quale condivide la passione per il tango ed il ballo ingenerale, è madre di due figli, Angelica (laureata in economia a Londra) e Patrik (il piccolo di casa, 16 anni).

Commenti (4)

  1. Signora Milly

    Su richiesta di persone anziane
    potrebbe dire o far apparire più a lungo
    i numeri telefoneci di “Ballare con le Stelle”
    al fine di dare il tempo alle persone più lenti
    di registrarli.
    Grazie

  2. Signora Milli
    perchè vengono scelti sempre i stessi ballerini? forse rinnovare con volti nuovi sarebbe più interessante vedere nuovi personaggi ,in questo caso si mangia sempre la stessa minestra.
    Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>