Federica Sciarelli, dal TG3 a Chi l’ha visto?

di Giulia Tarroni 11

2009-06-16_225450

La giornalista e conduttrice tv Federica Sciarelli è nata a Roma il 9 ottobre del 1958 in una famiglia agiata di origine napoletana. Il padre infatti era avvocato presso l’Avvocatura di Stato e mamma casalinga: i genitori si separarono quando Federica aveva solo otto anni. Terminati gli studi superiori la Sciarelli decide di non avviarsi alla carriera forense seguendo le orme del padre ma, grazie ad una borsa di studio, inizia giovanissima la professione giornalistica all’ufficio informazioni parlamentari.

Nel 1989 diventa giornalista professionista e passa nella redazione del TG3: prima si occupa di politica, poi diventa inviata estera (facendo importanti collegamenti da New York) ed infine passa alla conduzione del TG3 edizione serale. Nello stesso periodo conduce anche la rubrica di approfondimento del TG Primo Piano.

Dal 2004 conduce sempre su Rai3 tutti i mercoledì in prima serata, alle ore 21.10, il programma Chi l’ha visto?. Nonostante l’impegno costante con Chi l’ha visto, Federica Sciarelli continua a far comunque parte della squadra del TG3, in qualità di cronista parlamentare.

Alcune curiosità: Federica Sciarelli è consigliere dell’ordine dei giornalisti della regione Lazio ed è stata altresì nominata Cavaliere della Repubblica dal Presidente della Repubblica Francesco Cossiga. Federica ha un figlio oggi adolescente, Giovanni Maria, avuto con un collega cameraman della Rai, che però non ha mai sposato.

Federica Sciarelli è appassionata di sport: per dieci anni ha praticato atletica leggera nella specialità del mezzofondo, ma ama anche praticare la bicicletta campestre per tenersi in forma. Ha scritto due libri: nel 2006 Tre bravi ragazzi scritto con Giuseppe Rinaldi, nel 2007 Con il sangue agli occhi scritto in collaborazione con Antonio Mancini.

Nel corso della sua carriera giornalistica la Sciarelli ha ricevuto il premio giornalistico Paolo Giuntella per l’impegno televisivo e la solidarietà, quando qualche anno fa la redazione di Chi l’ha visto fu oggetto di azioni rivendicative da parte di sconosciuti.

Rispondi