Bud Spencer, il grande ritorno in TV

di Redazione 2

Quest’oggi ci occupiamo di un grandissimo personaggio televisivo, Bud Spencer, pseudonimo di Carlo Pederzoli, nato a Napoli il 31 ottobre del 1929: la famiglia d’origine è benestante e Carlo fin da piccolo può dedicarsi alla sua grande passione, che ben presto diventa anche la sua principale attività, il nuoto. Infatti Carlo Pederzoli è stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 25 metri a stile libero: parteciperà anche alle Olimpiadi sia del 1948 che nel 1952 classificandosi undicesimo.

Per motivi lavorativi del padre fin da piccolo Carlo viaggia molto, trasferendosi prima a Roma poi in America Latina e quindi nuovamente a Roma, dove inizia a studiare giurisprudenza, materia nella quale ben presto si laurea: il fisico possente del ragazzo gli aprono le porte del cinema, prima grazie a piccole comparsate in colossal come Quo vadis?, Un eroe dei nostri tempi e Siluri umani. Stanco della vita pariolina, Carlo decide di dare una svolta alla sua vita, cosa che avviene grazie al regista Giuseppe Colizzi che gli presenta Mario Girotti, sconosciuto attore che ben presto diventerà il suo inseparabile compagno, Terence Hill.

L’esordio della coppia Bud Spencer (nome scelto da Carlo in omaggio a Spencer Tracy ed alla birra Bud) e Terence Hill avviene con la pellicola Dio perdona io no, cui ne seguono altre 18 in cui la coppia è protagonista. Bud viene particolarmente ricordato per i numerosi film genere spaghetti western, ma anche per film tv divertenti come Io sto con gli ippopotami, I due superpiedi quasi piatti, Più forte, ragazzi!, …altrimenti ci arrabbiamo! e Porgi l’altra guancia.

Tra gli altri film tv famosi, Piedone lo sbirro che si compone di ben 4 stagioni, Big Man, Detective Extralarge, Noi siamo angeli ed una partecipazione ne Fuochi d’Artificio di Pieraccioni: nel 2001 torna sul grande schermo grazie al film tv Padre Speranza e con il film tv Tesoro sono un killer. Negli anni Ottanta, con il western con Occhio alla penna e con il film Botte di Natale, la coppia Spencer-Hill inizia a perdere il suo fascino: entrambe le produzioni si riveleranno infatti dei flop.

Ma Bud dimostra anche qualità di attore drammatico dedicandosi a film impegnati come l’intenso Cantando dietro i paraventi del maestro Ermanno Olmi: in televisione ha partecipato a Ti lascio una canzone ed a numerosissime trasmissioni tedesche. Questa sera su Canale 5 in prima serata ore 21.20 Bud Spencer sarà il protagonista della nuova serie televisiva a puntate I delitti del cuoco.

Curiosità: pochi giorni fa Bud ha ricevuto il premio David di Donatello alla carriera. Tra gli altri premi ricevuti si segnalano la nomination come Miglior attore non protagonista al Nastro D’argento per Cantando dietro i paraventi, il Bambi Awards e il Giffoni Film Festival, mentre nel 2009 è stato proclamato Grande Ufficiale della Repubblica.

Forse non tutti sanno che Bud Spencer è stato anche sceneggiatore, produttore e soprattutto compositore di colonne sonore, oltre che candidato regionale in Lazio nel 2005 per Forza Italia. Sposato con Maria Amato, ha avuto tre figli, Giuseppe (produttore televisivo della serie in onda questa sera), Cristiana e Diamante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>