Alfonso Signorini, il maestro del gossip, presenza fissa in tv

di Redazione 2

Il giornalista ed opinionista tv Alfonso Signorini, nato a Milano il 7 aprile del 1964, si è laureato in Filologia Medioevale all’Università Cattolica di Milano e diplomato in pianoforte: figlio di un medico, per cinque anni ha insegnato in un liceo classico di Milano, prima di intraprendere la carriera giornalistica.

Negli anni ’90 è autore del programma di Pippo Baudo Giorno dopo giorno, cui segue Chiambretti c’è, Nessuno è perfetto con Silvana Giacobini, Piazza Grande con Fabrizio Frizzi, Ritorno al presente, Domenica in TV.

Per quel che riguarda la carriera giornalistica, Alfonso Signorini ha scritto per importanti quotidiani nazionali e riviste: è stato free lance a La Repubblica, come critico musicale, successivamente è entrato a far parte della redazione di Chi, nella cui redazione è stato per sei anni inviato e commentatore, oltre che vicedirettore (ora direttore). Dal 2001 affronta l’esperienza di Panorama, nella sezione cultura e società. Dal 2008 è direttore responsabile di TV Sorrisi e canzoni.

Alfonso è stato ospite fisso di numerose trasmissioni, da L’isola dei famosi a Scherzi a parte, da Candid Camera al Grande Fratello, dal 2005 è opinionista fisso nel salotto di Verissimo accanto a Silvia Toffanin. Attualmente troviamo il bravissimo e brillante Alfonso non solo il sabato pomeriggio su canale 5 a Verissimo ed al Maurizio Costanzo Show, ma anche ogni lunedì sera nello studio del Grande Fratello 10 accanto a Alessia Marcuzzi.

Nel 2006 Alfonso Signorini ha avuto due grandi esperienze: una radiofonica, conducendo il programma Alfonso Signorini Show su RDM (che continua ancora oggi) e una cinematografica, recitando nel film Commedia Sexy. Signorini ha anche scritto numerosi libri: Costantino Desnudo (dedicato al fenomeno di Costantino e dei tronisti), Il Signorini, Il romanzo della Callas e Coco Chanel, sua ultima opera dedicata al genio stilistico della famosa Coco. Gay dichiarato, convive da diversi anni con il suo compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>