Domenica In, Lorella Cuccarini: “Ho guadagnato 3-4 punti, in controtendenza con tutti gli altri e una permanenza di oltre il 50%”

Lorella Cuccarini ha illustrato l’edizione 2012 di Trenta ore per la vita, in tv dal 9 al 15 aprile, non solo su Raiuno ma coinvolgerà tutte e tre le reti del servizio pubblico (Fonte Il Tempo):

Uno mattina, Storie vere, La prova del cuoco ma anche I fatti vostri. Sono trasmissioni che aprono delle finestre sulla campagna. I protagonisti in studio raccontano la loro esperienza. Ci sono volontari della Croce Rossa, i medici. Ogni programma sta scegliendo come veicolare queste informazioni. È una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi. Sono percorsi paralleli. Anche l’anno scorso si è parlato di primo soccorso. È la prima campagna in assoluto in Europa. Volevamo rispondere ai bisogni dei giovani, proteggere le scuole, i luoghi dove sono i nostri figli. Inoltre la campagna nelle piazze continuerà fino al 30 settembre.

Marco Liorni, dalle trasmissioni radiofoniche a I Sogni son desideri

Il conduttore TV Marco Liorni, nato a Roma il 6 gosto del 1965, fin da piccolo coltiva la passione per il cinema e l’arte teatrale: nel 1983 inizia il suo percorso professionale grazie alla collaborazione con alcune emittenti radiofoniche locali, sia in qualità di conduttore di programmi di intrattenimento che di notiziari e programmi sportivi.

Nel 1990 la prima esperienza televisiva avviene in una piccola emittente ragionale, dove si occupa prevalentemente di sport e occasionalmente di cronaca. Nel 1996 collabora con l’emittente radiofonica RDS: ma il vero salto di qualità giunge, sempre nello steso anno, grazie al programma Verissimo su Canale 5, nel quale è prima inviato speciale, poi conduttore, sostituendo Cristina Parodi.

Nell’aprile del 1998 presenta tre puntate speciali di 8mm Real Tv, in onda su Italia1 il sabato sera. Nello stesso anno conduce anche la puntata pilota del programma Angeli su Italia1, programma che poi condurrà anche in prima serata per alcune edizioni. Per Canale 5 conduce sia il concerto di Eros Ramazzotti ed uno speciale su Padre Pio, le prove della santità ed Eroi per caso su Italia 1.

Lorella Cuccarini: gli esordi con la danza e la passione per il canto

La biondissima e bravissima Lorella Cuccarini, nasce a Roma il 10 agosto del 1965, in una famiglia numerosa, composta dai genitori, il fratello Roberto e la sorella Maria Luisa. All’età di nove anni inizia a frequentare la scuola di danza diretta da Enzo Paolo Turchi: sia danza classica che contemporanea, che le danno una solida base per entrane nel corpo di ballo televisivo dello spettacolo Te lo do io il Brasile, Tastomatto con Pippo Franco e collaborando per la realizzazione di alcune pubblicità televisive.

Nel 1985 ad un convegno incontra Pippo Baudo, che le offre la possibilità di partecipare al programma Fantastico 6: da quel momento l’ascesa di Lorella è inarrestabile! Dopo Fantastico infatti un altro programma di successo aspetta Lorella, Sugar Sugar e poi Fantastico 7: ma Lorella diventa anche famosa nel campo della musica, incidendo la siglia di Sugar Sugar e di Fantastico, Tutto matto e l’Amore, cantata in coppia con Alessandra Martines, pubblicati nel suo primo album intitolato Lorel, con il quale intraprende anche un tour estivo nel 1987.

Nel 1987 passa dalla RAI a Mediaset, e conduce il programma Festival sempre con Pippo Baudo, cantando tra l’altro la sigla Io ballerò e Se ti va di cantare, e fa da madrina nel programma Festivalbar. Nel 1989 si trasferisce a Milano e si pone un nuovo obiettivo: diventare presentatrice tv. Conduce il programma Odiens con Ezio Greggio (dove tra l’altro canta la famosa sigla La notte vola, grandissimo successo ancora oggi in programmazione radio), e partecipa al Festival di Sanremo, dove però la sua canzone viene bocciata: da questo momento inizia per Lorella una nuova vita, nuovo look con capelli corti e nuovo programma. Da vita al fortunato programma Paperissima di Antonio Ricci che conduce al fianco di Marco Columbro e che ancora oggi vanta un grandissimo successo.

Pupo, il cantautore e presentatore tv, che condurrà I Raccomandati

Il prossimo conduttore de I Raccomandati, Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, è nato a Ponticino in provincia di Arezzo, l’11.09.1955 ed è un cantante e conduttore televisivo. La sua carriera ha inizio negli anni ’70 con esibizioni in locali delle sue zone d’origine e partecipazioni a concorsi per voci nuove: scoperto dal discografico Freddy Naggiar, Enzo diventa Pupo e debutta con il singolo Ti scriverò nel 1976, che diventa subito un successo.

A questo seguono numerosi altri dischi famosi, come Gelato al cioccolato, Ciao, Lo devo solo a te, che gli permettono la partecipazione al Festival di Sanremo nel 1980 con la famosissima Su di noi, alla quale è succeduta anche la partecipazione nel 1983 con Cieli Azzurri, 1984 con Un altro grande amore e 1992 con La mia preghiera.

Ha partecipato anche al Festival di Sanremo 2009 con la canzone L’opportunità, cantata insieme a Paolo Belli e Youssou N’Dour. Pupo non solo è autore ed esecutore dei suoi tesi, ma è anche autore di tanti altri successi, tra i quali il più famoso è Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri.