Dollhouse, Lost, Caprica, Fire in the Hole, Battlestar Galactica: novità!

Grande Dollhouse, siamo tutti molto contenti quando una serie ci stupisce in positivo. Eliza Dushku ci rivela con l’occasione che l’undicesimo episodio sarà il momento in cui capiremo il motivo di tanto interesse nei confronti di Caroline, e particolare attenzione verrà data alle modalità in cui verremo messi a parte di ali “segreti”.

Dichen Lachman ed Enver Gjokaj minimizzano invece a parole la probabilità che il loro rispettivi alter ego, Sierra e Victor, diano il via a una love story. Peccato, ma diamo tempo al tempo.

Read more

Italia 1, nella nuova programmazione verticale di nuovo c’è solo la terminologia! Gli azzardi sono tutti in futuro

Ci hanno creduto tutti al rinnovamento di Italia 1: è bastato che il direttore di rete Luca Tiraboschi parlasse di palinsesto verticale (cioè un flusso di programmi con caratteristiche simili, ovvero quello che si è sempre cercato di fare da quando si parla di programmi traino) e mettere in mezzo facebook versione mediaset (FaceCool 1) e la rete giovane del biscione è diventata subito innovatrice, ma di novità se ne vedranno veramente poche, almeno fino a pasqua.

Allora vediamole tutte queste novità: lo sdoppiamento di Mai Dire (già fatto), con il Mai Dire GF il lunedì in seconda serata e Mai dire Martedì nella prima serata del martedì dopo Buona la prima (già fatto); il prime time con La ruota della fortuna (già fatto); la serata Crime con CSI Las Vegas e CSI New York, seguito da The Closer o Real CSI. al mercoledì (già c’era ma cambiata di serata); Le iene il venerdì (già fatto), con versione più hard in seconda serata; la serata del sabato con i film per famiglie (è da una vita che è così), Invasion (serie già proposta sulle reti mediaset), Poker Mania (programma già lanciato); il Motomondiale in esclusiva (già fatto).

Vediamo il famoso palinsesto verticale, che spezzetta la serata, ma con un unico filo conduttore (ditemi dov’è?):

Read more

People’s Choice Awards 2009: vincono Dr.House e Hugh Laurie

Si è tenuta ieri a Los Angeles la trentacinquesima edizione dei People’s Choice Awards, i premi assegnati dal pubblico televisivo Americano. A trionfare è stata la serie Dr. House, con due premi, quello per la Miglior serie televisiva drammatica e quello per il miglior star maschile assegnato a Hugh Laurie.

Gli altri: bene Heroes, che ottiene il riconoscimento come serie di fantascienza/fantasy, I Simpson, che sono sempre la migliore serie d’animazione, Christina Applegate, che è la miglior star tv femminile e Due uomini e mezzo, come miglior serie comica e The Mentalist, come miglior nuova serie.

Prima di vedere insieme la lista di tutti i vincitori, vi ricordo, che se volete vedere i nominati non dovete altro che cliccare QUI, mentre se volete scoprire i film che hanno ricevuto il premio, basta che visitiate il nostro sito sul cinema, Il CineManiaco, oppure che clicchiate direttamente QUI.

Read more