L’inchiesta: da dove arrivano i nuovi conduttori

L’inchiesta riprende l’argomento conduzione e, dopo avervi fatto una breve panoramica delle origini delle nuove conduttrici televisive settimana scorsa, oggi si dedica al mondo maschile e vi racconta da quale bacino le nostre reti pescano i conduttori dell’ultima generazione.

Abbiamo già accennato in precedenza, che gli attuali grandi nomi della televisione italiana (non ci riferiamo ai padri della televisione Mike Bongiorno e Pippo Baudo), arrivano tutti da esperienze di Dj (Gerry Scotti, Amadeus) o da programmi per bambini (Paolo Bonolis, Carlo Conti). Il problema è capire quali potranno essere i loro degni eredi.

Indubbiamente il già affermatissimo Fiorello o il bravo Insinna, sono i papabili, senza contare Massimo Giletti, uno degli uomini di punta della Rai, ma oltre a loro chi si potrebbe mettere in luce? Chi potrebbe, più avanti, avere la possibilità di condurre un programma in prima serata sulle reti ammiraglie?

Read more

Ascolti Tv: Martedì 8 Aprile – Rebecca la prima moglie detronizza la concorrenza!

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri colpo di scena: Rebecca la prima moglie surclassa i carabinieri di Canale5 e pure Striscia la notizia (7 milioni 158 mila telespettatori e il 30,67% di share) e conquista serata e giornata. Dove ha sottratto pubblico? Principalmente da Rai2, dove le conferenze stampa sono state snobbate dal pubblico, poi da Rai3, dove Report ha perso colpi e da Canale 5, dove Carabinieri 7 è sceso per la prima volta (se non ricordo male sotto la soglia dei 4 milioni). Il pubblico di Buona la prima e Mai dire Martedì rimane pressoché fedele ai programmi di Italia1. Anche la Rai ha adesso i suoi Cesaroni (in termini di ascolti). Mediaset è avvisata.

Read more

Ascolti Tv: Martedì 1 Aprile – Vince la replica di Montalbano. Crolla Rai3

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri vince la giornata, Striscia la notizia visto da 7 milioni 66 mila telespettatori (29,66% di share). Il programma più visto della serata è la replica di un episodio de Il commissario Montalbano. Su Canale5 stabile Carabinieri 7. Migliorano gli ascolti Mai dire Martedì e Stranamore e pure Rai2 con le prime due conferenze stampa. Chi perde? Rai3, che senza Ballarò si ferma poco oltre il 7% di share e rispetto allo scorso martedì cala di oltre 2 milioni di spettatori.

Read more

Ascolti Tv: Martedì 25 Marzo. Vince Montalbano, ma sorridono in tanti

Anche oggi, vi racconteremo la televisione in numeri, attraverso i dati sugli ascolti ricavati dai comunicati stampa ufficiali Rai e Mediaset, dati che possono aiutarci a capire il gusto del pubblico (anche se ho i miei dubbi) e a valutare l’evoluzione dei palinsesti televisivi.

Vi voglio ricordare che la percentuale è riferita alla quota di mercato (share) riferita al target commerciale 15-64 anni, mentre il numero di spettatori è il numero riferito all’intera totalità dei telespettatori.

Ieri vince la giornata Striscia la notizia con 7 milioni 925 mila telespettatori e uno share pari al 32,96%. In prima serata lotta aperta per battere le repliche de Il commissario Montalbano, che però, nonostante cali, vince ancora la serata. Ottimi esordi per Mai dire Martedì e Stranamore. X Factor, spostato di giorno, migliora, ma non esalta, come non convince Carabinieri 7, che perde quasi 50000 mila spettatori rispetto la prima puntata di settimana scorsa. Boom per Ballarò con oltre 4 milioni di spettatori.

Read more

Stranamore… ancora

Stranamore! Ah, che ricordi. Sono davvero affezionato a questo programma, anche se la cosa può sembrare strana. Avete presenti quelle sensazioni nostalgiche legate a tanto tempo fa, ricordi di ore passate alla tv, di fantasticherie su tutto ciò che la tv ci regalava.

Una cosa di questo tipo. E Stranamore torna puntuale, con una formula che è quella di sempre travestita da se stessa modificata, ad allietare i nostri martedi sera alle 21 e 15 su Rete4, pilotato da Emanuela Folliero, che già aveva affiancato Alberto Castagna nella scorsa edizione.

La prima edizione del programma va in onda su Canale 5 nel 1995 ed è condotta dal giornalista Alberto Castagna. Riscuote notevoli successi, sfruttando una struttura semplice: vengono presentate storie di coppie in crisi, alla ricerca di un punto di incontro sfruttando il mezzo televisivo.

Read more

Stranamore: torna su Rete4 da Martedì 25 Marzo

Martedì, torna su Rete4, alle 21.10, il programma di tutti gli innamorati: Stranamore.

Il programma di Fatma Ruffini, che si è trasferito ormai da qualche anno da Canale5 a Rete4 ve lo descriveremo con solerzia Mercoledì, per dirvi qualcosa di più riguardo le novità di quest’anno e l’effettiva riuscita della trasmissione.

Per ora si sa che a condurlo ci sarà Emanuela Folliero, coadiuvata da Marco Balestri e i due nuovi inviati Paolo Brosio (ma se lui aiuta i cuori sofferenti, chi aiuta lui?) e Gaia De Laurentis.

Read more

2007: programmi TV – Il solito condito da polemiche

 

Il 2007 è stato un anno senza grandi novità, che ha regalato qualche polemica come la lite fra la Goggi e Mike Bongiorno a Miss Italia (l’edizione che ha consacrato il lato B), il ritorno di Baudo a San Remo (sai che novità), di Fiorello, Celentano e Benigni, la chiusura di Decameron di Luttazzi, la costante conferma di Striscia la notizia, dei pacchi di Affari Tuoi e delle Iene, l’insuccesso di Amadeus nel preserale a favore de L’eredità di Carlo Conti.

Di seguito elencherò canale per canale i miei personali promossi e bocciati della TV.

Lascio a voi la possibilità di ampliare, commentare o contestare la mia lista.

Read more