Teleratti 2011, vincitori: Barbara D’Urso trionfa con Stasera che sera, male anche Uman Take Control

Foto: AP/LaPresse

Sono stati annunciati i vincitori dei Teleratti 2011, i premi dedicati alla peggior tv (programmi e protagonisti) del 2010/2011 organizzati da www.davidemaggio.it.

Regina incontrastata del peggio della Tv è Barbara D’Urso che si è aggiudicata il premio come Peggio Personaggio dell’anno, quattro riconoscimenti per Stasera che sera (I 5 minuti da dimenticare, il flop dell’anno, il peggior programma di intrattenimento e il peggior programma dell’anno) e uno per Pomeriggio Cinque (Le ultime parole famose). Il peggio della televisione, stando alle assegnazioni, va in onda su Mediaset, con Canale 5 a farla da padrona e Italia 1 a seguire a ruota.

Dopo il salto potete leggere la lista completa dei vincitori.

Read more

Teleratti 2011, nomination: Uman, Stasera che sera e Centocinquanta candidati al flop dell’anno

Sono state annunciate le nomination ai Teleratti 2011, i premi che eleggono il peggio della televisione italiana, organizzati da DavideMaggio.it.

A fare incetta di candidature (scelte dalla giuria di qualità, scremando le proposte degli utenti) sono stati Uman Take Control e Barbara D’Urso. Nella sezione del peggior programma di informazione e cultura la sfida sarà tra il Tg1 di Augusto Minzolini, Articolo 3 di Maria Luisa Busi e Domenica Cinque.

Prima di lasciarvi alla lista completa dei candidati vi ricordo che c’è tempo fino alle 23.59 di lunedì 23 maggio per votare e che il TeleRattone 2011 (Peggior Programma dell’Anno) e il TeleRatto della Critica saranno assegnati senza nomination direttamente dai lettori e dalla giuria di qualità. I vincitori saranno resi noti il 24 maggio.

Read more

Stasera che sera! cancellato, Canale 5 pensa a Ragazza Italiana, Flavio Montrucchio in Provaci ancora Prof 4

Stasera che sera! dopo i deludenti risultati di domenica è stato ufficialmente cancellato: il programma condotto da Barbara D’Urso potrebbe lasciare il posto ad Amici di Maria De Filippi in attesa che sia pronta la nuova edizione de Il senso della vita. Mauro Crippa, direttore informazione Mediaset, spiega in una nota:

Quando un esperimento non riesce è onesto interromperlo senza cercare scuse. I risultati non sono stati brillanti nonostante il grande impegno di tutti coloro che hanno provato a realizzare una nuova formula di programma. Innovare è sempre la strada giusta e ci riproveremo con fiducia. Un sincero ringraziamento a Barbara d’Urso che ha mostrato coraggio e professionalità. Un grazie anche a tutta la squadra giornalistica e produttiva che ha spinto al massimo e anche di più.

Read more

Ascolti Tv domenica 16 gennaio 2011: La narcotici vince con oltre 5 milioni di telespettatori, Stasera che sera a 2 milioni

La prima serata di domenica 16 gennaio è stata vinta da Caccia al re – La narcotici: la fiction di Raiuno è stata seguita da 5,11 milioni di telespettatori (20,56% di share), quasi tre milioni in più di Stasera che sera, il varietà condotto da Barbara D’Urso che si è fermato a 2,16 milioni di telespettatori (11,53% di share).

Il prime time di Canale 5 è stato superato anche da Wild – Oltrenatura su Italia 1, che ha interessato 2,82 milioni di telespettatori (14,41% di share) e da Castle su Raidue, che è stato visto da 2,32 milioni di telespettatori (8,22% di share). Si fermano sotto la soglia dei due milioni le offerte di Raitre, Elisir a 1,99 milioni di telespettatori (7,94% di share), Rete 4, Una moglie per papà a 1,49 milioni (5,94% di share) e La7, Il mio grosso grasso matrimonio greco a 1,13 milioni (4,80% di share).

Dopo il salto, come di consueto, diamo un’occhiata ai comunicati stampa Rai e Mediaset.

Read more

Stasera che sera, mille trasmissioni in una: Barbara D’Urso “magnifica” l’Italia… a modo suo!

Chi ha goduto della visione della prima puntata del nuovo contenitore domenicale di Barbara D’Urso, Stasera che sera, costellata da interviste e talk a mò di Cronache Marziane, sarà rimasto totalmente spiazzato dal sostanzioso restyling, curato della sapiente mano di Mario Giordano, che ha subito il nuovo programma di Canale5, una modifica in corso d’opera necessaria per innalzare i non esorbitanti ascolti.

Silurato Aldo Busi senza troppi complimenti, come magicamente predetto da noi domenica scorsa, troppo irruento per gli standard di Barbara D’Urso, il programma appare letteralmente trasformato e i cambiamenti sono tangibili già dai primi secondi. Le sublimi quanto spassosissime imitazioni di Barbara D’Urso lasciano spazio ai sermoni, prima di un operaio Fiat di Mirafiori e poi, di una medaglia d’oro alle Olimpiadi.

Il talk è il minimo che ci si aspetti e, invece, dopo aver introdotto il trio canoro de Il Volo, Barbara D’Urso mette in atto l’idea televisiva più originale degli ultimi 150 anni: Nord vs. Sud. Per rappresentare il nord, Barbara lancia un collegamento da Varallo Sesia, di cui il primo cittadino è l’onnipresente leghista Gianluca Buonanno, mentre Ceppaloni è la cittadina chiamata a rappresentare il sud e tutto ad un tratto, Stasera che sera si trasforma in una qualunque puntata di Fornelli d’Italia, con lo spettatore che teme l’avvento di Davide Mengacci mentre assaggia la Bagna Cauda.

Read more

Stasera che sera: Aldo Busi esonerato

Foto: AP/LaPresse
E’ durata solo una puntata l’avventura di Aldo Busi a Stasera che Sera, il varietà domenicale di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso. E’ lo stesso scrittore ad annunciarlo con una lettera indirizzata a Dagospia:

Ho il piacere di informare coloro che si fanno illusioni o illazioni sul mio essermi venduto alla televisione di qua o di là che, come ieri giovedì sono stato confermato nel cast, di Stasera che sera condotto da Barbara D’Urso, oggi venerdì ne sono stato esonerato per ragioni che né mi sono state date né che io ho chiesto di sapere e delle quali, penetrabili o impenetrabili che siano, chiunque può fare a meno. (entrambe le comunicazioni mi sono state fatte dallo stesso Giordano, di cui ignoro il cognome, credo sia stato o direttore o vice direttore o di “Libero” o del “Giornale” e che da poco sia passato a dirigere qualcosa a Mediaset, l’ho visto per la prima volta in vita mia all’unica riunione di redazione cui ho partecipato un paio di giorni fa a Cologno Monzese in vista di un chiarimento complessivo sulla mia “volgarità” e per esaminare i motivi del fiasco del debutto).

Read more

Ascolti Tv domenica 09 gennaio 2011: Rossella vince la serata grazie a 5 milioni di spettatori

Spostare la classica trasmissione domenicale, trasferire baracca e burattini dal pomeriggio in prima serata era una sfida ostica. Al solo pensiero di trovarsi come principale competitor, l’invincibile fiction targata Rai che, specie di domenica, non ha sbagliato un colpo, il risultato di questa inedita sfida televisiva poteva essere prevedibile. La prima puntata della fiction Rossella, su Rai1, vince la serata, grazie a 5.070.000 spettatori, pari a uno share del 20,22%, mentre la prima puntata di Stasera che sera!, condotto da Barbara D’Urso su Canale5, raccoglie pochi consensi, per l’esattezza quelli di 2.516.000 spettatori, con uno share pari al 12,75%.

Una delle tante serate all serial di Rai2 si è arricchita di una nuova serie. Oltre al collaudato Castle che, grazie all’episodio intitolato La maledizione della mummia, raccoglie 2.201.000 spettatori, con uno share del 7,72%, c’è l’inedito Past life, di cui il primo episodio, dal titolo Un’altra vita, riesce a portarsi a casa 2.302.000 spettatori, con uno share del 8,49%. Il programma Wild – Oltrenatura, condotto da Fiammetta Cicogna, raccoglie sempre notevoli consensi, nonostante finisca oltre la mezzanotte: il programma di Italia1 si prende la soddisfazione anche di superare la “sorella maggiore” Canale5 e si aggiudica lo scontro diretto grazie a 2.683.000 spettatori, con uno share pari al 13,09%.

Servizio pubblico, nel vero senso del termine, in onda su Rai3, grazie a Michele Mirabella e al suo programma storico, Elisir, che, anche ieri sera, ha informato 1.908.000 spettatori, pari a uno share del 7,47%. Battuta la concorrenza timida de Il Comandante Florent, in onda su Rete4, che, con l’episodio intitolato Rapimento e riscatto, non riesce ad andare oltre 1.362.000 spettatori, con uno share pari al 5,36%. Su La7, spazio per una pellicola: il film drammatico, Amore senza confini, con Angelina Jolie e Clive Owen, racimola 596.000 spettatori, pari a uno share del 2,69%.

Read more

Massimo Giletti tra Avetrana e tronisti, Barbara D’Urso “notturna” alle prese col ciclone Aldo Busi

Massimo Giletti, privo di Barbara D’Urso nelle vesti di principale competitor, causa trasferimento in prima serata, si ritrova la domenica pomeriggio, solo soletto, con la sua Arena di Domenica In, a competere con Il tempo delle mele, trattando lo spinoso caso del calendario in favore di Sarah Scazzi, lanciato in pompa magna, neanche fosse una serata all’Hollywood, con il bel faccione di Giovanni Conversano a fare da testimonial.

Lamberto Sposini non perde tempo con i preamboli e giudica il tutto, un’“operazione strampalata”, parlando di ennesima strumentalizzazione del caso e insinuando anche dei dubbi sull’effettivo utilizzo della cifra finora incassata dalla fondazione a favore del canile in onore della piccola Sarah. A difendere, invece, l’iniziativa, accusando i detrattori di una certa ipocrisia di fondo, ci pensa Klaus Davi che afferma che non si possono fermare, quando ci fa comodo, fenomeni mediateci nati grazie al sistema televisivo attuale.

La situazione, tra gli ospiti in studio, tra cui figurano Patrizia de Blank e Beppe Convertini, è ingarbugliata: c’è chi afferma di esser stato vittima di una vera e propria imboscata (Marina Ripa di Meana, che ne approfitta anche per lanciare qualche frecciatina alla contessa de Blanck, ospite in studio, che gentilmente ricambia le attenzioni), c’è chi sostiene di aver saputo di posare un calendario con intenti animalisti ma non a favore di Sarah Scazzi e c’è chi, senza ipocrisia, afferma di sapere, fin dall’inizio, la natura dell’operazione benefica. Appena Sposini si chiede perchè ad Avetrana, il problema del randagismo sia sorto solo dopo la morte di Sarah e un’opinionista del pubblico spara a zero contro i tronisti e il loro modello negativo, non si capisce più di cosa si stia parlando.

Read more

Stasera che sera, su Canale 5

Questa sera su Canale 5 andrà in onda la prima puntata di Stasera che sera, il nuovo programma di Videonews condotto da Barbara d’Urso, con Aldo Busi “coscienza critica” della trasmissione.

Ogni domenica, in diretta dallo Studio 20 di Cologno Monzese, la conduttrice, davanti a un pubblico di oltre 250 persone, proporrà storie di persone comuni e interviste esclusive a personaggi famosi, momenti di varietà, con musica dal vivo (con la Lova Band, orchestra di 12 elementi diretta da Max Longhi) e ballo, e altri di cronaca e informazione, per raccontare storie, emozioni, stati d’animo e sentimenti.

Il cast annovera anche la presenza di Nora Mogalle, primadonna di Stesera che Sera!, che in ogni puntata celebrerà una diva del cinema del passato (si comincia con Marylin Monroe), danzando con un corpo di ballo da grande varietà, quella di Serena Garitta, Veronica Ciardi e Patrick Pugliese, inviati speciali in giro per l’Italia, sguinzagliati alla ricerca delle origini, delle curiosità e dei gossip più divertenti e piccanti sugli ospiti famosi in studio.

Read more

Stasera che sera, Barbara D’Urso: “Se faccio il 16% di share è un successo”

Foto: AP/LaPresse

Barbara D’Urso parla di Stasera che sera, il suo nuovo programma, che andrà in onda da domenica 9 gennaio alle 21.30 su Canale 5, in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni:

Ci saranno varietà e spettacolo. Ma anche apertura alla cronaca. Musica, ballo, intrattenimento, informazione e approfondimento. Avrò sia interviste-show con ospiti speciali sia storie di gente comune. A domenica Cinque ho dato un’impronta, ho portato il pomeriggio di Canale 5 ad ascolti mai visti, a cinque milioni di telespettatori. Ora lascio tanto cuore a chi viene dopo di me e… cerco di raggranellare qualche spettatore in più la sera. E visto che sarò fuori dalla fascia protetta, mi permetterò di trattare anche argomenti più forti.

Read more