Rete 4 pensa a nuovi programmi, da Quarto grado ai documentari

Il direttore di rete 4 Giuseppe Feyles sta pensando di cambiare qualcosa nel palinsesto della rete, dato che i risultati, anche a causa dello switch dall’analogico al digitale, la stanno penalizzando. A La stampa Feyles parla del progetto Quarto Grado (programma incentrato sui delitti irrisolti e sulle storie che hanno scosso l’opinione pubblica condotto da Salvo Sottile):

Faremo una quarantina di puntate sulle grandi storie di cronaca condotte da Salvo Sottile. Ci saranno casi come Cogne, Garlasco, Perugia, ma anche l’attualità più stretta.

Salvo Sottile, ex conduttore del Tg5, non è l’unico volto su cui la rete punterà:

Matteo Guerra Soap, Tinto Brass Hot e Donatella Papi Show da Barbara D’Urso

Che Barbara D’Urso sia diventata la regina incontrastata della domenica pomeriggio è un dato di fatto. Gli ascolti premiano Domenica Cinque. Ma i contenuti ed i toni della trasmissione lasciano piuttosto perplessi noi telespettatori. Ad inizio stagione la stessa conduttrice aveva dichiarato che la sua domenica non sarebbe stata per nulla trash. Analizziamo l’ultima puntata. E’ davvero così inguardabile?

Matteo Guerra Soap Da qualche settimana l’ex corteggiatore di Uomini e Donne è ospite della trasmissione della D’Urso, in qualità di sciupafemmine. Si vanta dei suoi mille flirt, veri o presunti, sbandierati a mezzo stampa. Ma la storia si trasforma in un giallo casereccio. Barbara scomoda il giornalista, Salvo Sottile, per smascherare una bugia grossolana. Il latin lover si guadagnerebbe lo spazio della domenica andando a letto con la conduttrice.

Il Tg5 sempre più rosa, a pranzo condurranno solo le donne

Il Tg5 si starebbe preparando alla rivoluzione rosa: è questo ciò che emerge da un’interessante articolo di Libero News in cui si annuncia un cambio sostanziale tra i mezzi busti del telegiornale della rete ammiraglia Mediaset.

Dal primo ottobre nell’edizione delle 13.30, per rinnovare il notiziario e renderlo più accattivante, non ci sarà più la conduzione a due, ma si reintrodurrà quella singola con le sole giornaliste al banco: fuori Giuseppe Brindisi, Luca Rigoni, Fabrizio Summonte e Salvo Sottile (che mantiene il ruolo di redattore capo), dentro, o per meglio dire, davanti alla telecamera, Chiara Geronzi, Simona Branchetti, Paola Rivetta ed Elena Guarneri.

L’edizione delle 20.00 a parte Alberto Bilà e Giuseppe De Filippi è già totalmente condotta dalle donne, Cesara Bonamici e Cristina Parodi, che prossimamente potrebbero alternarsi con la stessa Elena Guarneri e Monica Gasparini.