Zodiaco Il libro perduto su Raidue

Debutta, stasera alle 21-10 su Raidue, Zodiaco – Il Libro Perduto, la fiction (in quattro puntate) prodotta da Rai Fiction e realizzata da Luca Barbareschi per Casanova Multimedia, costruita attorno ad un collegio d’eccellenza in cui ha insegnato Nostradamus (“presenza” che lega le due storie) e in cui opera ancora, nella copertura più totale, una setta a lui riconducibile. Un istituto del quale è stato allievo anche il giovane Matteo, lo Zodiaco autore di tanti omicidi, ora rinchiuso in carcere.

Viso d’angelo da stasera su Canale 5

Stasera torna protagonista nell’ennesima fiction Mediaset uno dei volti più amati del piccolo schermo. Gabriel Garko, dopo l’addio prematuro in Sangue caldo si ripropone nella miniserie in quattro puntate Viso d’angelo, in onda da stasera alle ore 21.10 su Canale 5; la fiction è prodotta da Ares Film per la regia di Eros Puglielli. Oltre a Garko, il cast è ricco di nomi noti della fiction italiana: tra gli altri, Cosima Coppola, Alberto Molinari, Eva Grimaldi, Magdalena Grochowska e Angela Molina.

RIS 5 Delitti Imperfetti, riassunto decima puntata

La decima ed ultima puntata della serie RIS 5 Delitti Imperfetti, intitolata I segreti della Setta, inizia con l’incontro tra il Professor Adler e i membri della setta in un luogo segreto, dove il professore rivela loro dei piani di conquista della società della setta e del ruolo essenziale che i bambini rivestono. Al RIS Veronica Gambetta (Magdalena Grochoswka) riferisce quello che ha scoperto dallo studio del materiale cartaceo e dall’incontro con Adler, cioè che la Setta ha due piani, uno degenerativo basato sulla crescita e l’indottrinamento dei bambini fatti nascere al seme di Andreas Morbegno, ed uno terroristico basato sugli adepti.

Nel frattempo viene rinvenuto il cadavere di una donna casalinga di 45 anni, ritrovato dal marito Mauro De Carlo presso la sua abitazione, con moltissime coltellate inferte su tutto il corpo: il marito è certo che ad uccidere la donna siano stati un gruppo di ragazzi che suonano in un gruppo rock nell’appartamento al piano di sotto rispetto a dove abitava la donna. I ragazzi vengono interrogati e di uno di loro, Fausto, vengono rivenute le impronte sulla maniglia della porta della vittima: Fausto nega di averla uccisa, nel pomeriggio lui si era recato dalla signora De Carlo per scusarsi e lasciarle un CD, e nell’uscire di casa si era scontrato con un uomo con una giacca arancione e degli anfibi neri. De Biase (Ugo Dighiero) e Flavia Ayroldi (Jin Ichikawa) analizzano ogni traccia per trovare un possibile indizio: in un cassonetto trovano la giacca arancione cui Fausto aveva fatto riferimento. La giacca è sporca di sangue al suo interno, forse colpita dalla stessa vittima: il DNA dell’assassino della signora De Carlo appartiene ad una donna che aveva già ucciso a Firenze in passato. Ma perché l’ha uccisa? Forse il killer non voleva colpire le donne, ma i mariti.

Ris 5 Delitti Imperfetti, riassunto ottava puntata

Il primo episodio della serie tv Ris 5 Delitti Imperfetti, intitolato L’essenziale è invisibile agli occhi, si apre con l’omicidio di una donna di circa 30 anni, bruciata viva, ma il Medico Legale Claudia (Gea Lionello) scopre che la donna assassinata aveva una capsula in oro in un molare ed aveva anche sostituito un incisivo con capsula in titanio sulla quale è riportato un codice, ancora leggibile.

De Biase (Ugo Dighiero) interroga tutti coloro che abitano nelle vicinanze, tra i quali un ragazzo cieco che ha sentito per primo le urla della donna e le ha registrate con il suo cellulare: il traduttore ascolta la registrazione e conferma che tutti i presenti erano di origine rumena e parlavano di una bambina, prima di uccidere brutalmente la ragazza.

Anche un’altra teste ha visto il gruppo di uomini e una donna che veniva picchiata: riferisce che il mezzo utilizzato dagli uomini era un pick up rosso. Gli elementi a disposizione del RIS iniziano ad essere consistenti, le indagini possono iniziare.

RIS 5 delitti imperfetti, riassunto quarta puntata

Nel primo episodio di Ris 5 di ieri,  intitolato Legittima difesa, il Capitano Riccardo Venturi (Lorenzo Flaherty) continua a ricercare indizi che possano portare alla scoperta vertici della setta, dopo la macabra scoperta dei cadaveri di bambini nell’episodio della scorsa settimana, uccisi con un’iniezione di cloroformio nel cuore, come stabilisce il medico legale Claudia (Gea Lionello). Bisogna indagare anche sulla misteriosa morte di Ludovico Locatelli, uno dei capi della setta, morto con un colpo al cuore proprio nel punto in cui Venturi ha rinvenuto i cadaveri.

Nel frattempo viene rinvenuto un cadavere in uno studio di registrazione: è quello di Sandro Volpi, 40 anni, piccolo produttore discografico, morto a causa di un ematoma alla testa, forse colpito da qualche oggetto a doppia punta. Viene interrogata la moglie di Sandro Volpi, Stella, cantante jazz, che afferma di aver visto il marito l’ultima volta alla mattina, prima di portare la bambina a scuola. Giorgia Levi (Romina Mondello) intanto, in contrasto con Riccardo Venturi con il quale aveva una relazione, annuncia di volere lasciare l’arma ed i RIS: vuole andare a Bari per lavorare ad un progetto universitario. Venturi è sconvolto e le chiede di loro, della loro relazione: ma Giorgia scappa, senza dare altre spiegazioni. Riccardo , furioso ed inizia a distruggere la casa che lui e Giorgia stavano costruendo insieme. Al RIS tutti si interrogano sulla decisione improvvisa di Giorgia e cercano soluzioni per farla restare.

Sul caso Volpi continuano le indagini: non è stato un incidente, è stato ucciso con un oggetto pesante, a doppia punta, rinvenuto poi a pochi metri di distanza. Sull’arma anche un’impronta, che appartiene a Stella, la moglie di Volpi. Interrogata ammette di avere litigato con il marito il giorno in cui venne ucciso, perché picchiava sia lei che la figlia Bea, ed ammette di averlo colpito con quell’oggetto per difendersi, ma Volpi era ancora vivo quando Stella è fuggita. Non può averlo ucciso lei.

Ris 5 Delitti Imperfetti, da stasera torna il Capitano Venturi e la sua squadra. Galleria Fotografica

Da stasera e per i prossimi dieci martedì, su Canale 5 alle 21.10, va in onda RIS 5 – Delitti imperfetti, la serie tv investigativa, versione italiana corretta e riveduta di CSI, che da quattro anni appassiona il pubblico.

Per 20 episodi (due a sera), il Capitano Venturi (Lorenzo Flaherty), i personaggi storici della serie, come l’ispettore Vincenzo De Biase (Ugo Dighero), la profiler Giorgia Levi (Romina Mondello), il genio dell’informatica Daniele Ghirelli (Fabio Troiano), il capitano Rocchi (Paolo Maria Scalondro), il medico legale Claudia Morandi (Geo Lionello), il tenente Giovanni Rinaldi (Michele Venitucci) e le new entry, l’entomologa Flavia Ayroldi (Jun Ichikawa), la psicologa Veronica Gambetta (Magdalena Grochowska), ci terranno compagnia con nuovi casi da risolvere, nuovi intrecci amorosi e nuovi amori.

La linea gialla, che farà da filo conduttore a tutte le puntate della nuova serie è quella che vede protagonista la setta degli Eletti, un gruppo che, seguendo la parola del filosofo suicida Andrea Morbegno, mira a rovesciare la società attraverso efferati crimini, atti ad eliminare dal mondo chi non è reputato degno o adeguato a viverci. Il mandante di questi omicidi, effettuati da persone comuni plagiate dalla setta stessa e devote alla causa (anche se catturate non parlano), è un leader, che riesce a nascondere perfettamente la sua vera natura. L’unico modo per fermarlo è infiltrarsi nella setta, ma non è facile perché gli adepti comunicano tra loro attraverso un accesso criptato sul web.