Ricordando Mike Bongiorno, il padre della televisione

Il presentatore tv Mike Bongiorno(il cui vero nome era Michael Nicholas Salvatore Buongiorno), nato a New York nel 1924 da genitori italiani originari della Sicilia, trascorre la sua infanzia a Torino dove studia al liceo classico: ma anziché continuare gli studi Mike entra a far parte del fronte della resistenza, dove viene anche arrestato dai nazisti e rinchiuso in carcere. Proprio durante la sua prigionia conosce Indro Montanelli, che sarà suo grande amico.

Riconosciuto come cittadino americano Mike viene liberato in seguito ad uno scambio di prigionieri: per la paura va in America ma decide di tornare nel 1953, anno in cui entra nel mondo dello spettacolo, grazie alla conduzione della trasmissione radiofonica Voci e volti dall’Italia.

Sarà proprio Mike a presentare il primo programma televisivo della storia italiana: con Armando Pizzo presenterà Arrivi e partenze, cui seguono trasmissioni storiche come Lascia o Raddoppia? Giochi in famiglia, Campanile sera, il Festival di Sanremo condotto per ben 11 edizioni, Scommettiamo e moltissime altre ancora. Senza dimenticare molte performance cinematografiche concentrate soprattutto negli anni cinquanta, quali Ragazze d’oggi, Il prezzo della gloria, I Miliardari, e da ultimo Venti di Marco Pozzi risalente al 1999.

Luana Ravegnini mamma e conduttrice

La conduttrice Luana Ravegnini (Il cui vero nome è Luana Isabella), nata a Roma il 3 settembre del 1963, debutta in televisione nel 1988, grazie alla conoscenza con Renzo Arbore. Prima di allora la Ravegnini aveva lavorato nel mondo della pubblicità, dei fotoromanzi e fatto qualche comparsata cinematografica, in film quali Caramelle da uno sconosciuto di Franco Ferrini, Quelli del casco, Faccione di De Sica e Paganini Horror di Luigi Cozzi.

Renzo Arbore la inserisce tra le ragazze Coccodè della trasmissione Indietro Tutta (curiosità: questo programma segna ance il debutto di Maria Grazia Cucinotta), mentre l’anno successivo partecipa come ballerina al programma Lascia o raddoppia? con Bruno Gambarotta e Lando Buzzanca.

Nel 1992 entra nel cast del programma Il pranzo è servito, condotto prima da Corrado poi da Claudio Lippi: la Ravegnini in tale programma si esibisce sia come valletta che come ballerina, avendo studiato in gioventù danza, oltre che recitazione. Successivamente affianca Davide Mengacci ne La Cena è servita, cui seguono Cosa Cosa su TMC, Sei del mestiere? Su Canale5 e Jammin su Italia1 sempre con Claudio Lippi.

Giancarlo Magalli: sabato e domenica il mezzogiorno è in famiglia!

Il presentatore TV Giancarlo Magalli, nato a Roma il 5 luglio del 1947, cresciuto da gesuiti e scolopi, è figlio d’arte in quanto il padre era direttore di produzione cinematografica, dopo il diploma di maturità classica si è iscritto alle Facoltà di Scienze Politiche presso l’Università di Roma ed alla Facoltà di Economia e Commercio presso l’Università di Messina. Durante gli studi Giancarlo ha scoperto la sua vera vocazione: il cabaret. Ha iniziato quasi per gioco facendo l’animatore nel primo villaggio turistico italiano alla fine degli anni ’60.

Però in famiglia avevano altri progetti per lui, tanto che Giancarlo Magalli fece per un periodo prima l’assicuratore per fare contenta sua madre e poi l’ufficiale di Cavalleria per fare contento suo padre. Ha fatto anche il volontario per sette anni con la Polizia Municipale di Roma, di cui è Agente Onorario, e ricevendo successivamente i gradi di Maresciallo, poi di Tenente e, recentemente, di Capitano, oltre ad essere Carabiniere Onorario. Nell’Aprile 2007 è stato insignito anche dell’Onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica.

Nonostante tutto Giancarlo non molla la sua passione, che cerca di perseguire lavorando in radio e collaborando al famosissimo programma Bandiera Gialla con Arbore e Boncompagni, nella quale si cimenta anche come imitatore. Sempre con Boncompagni, Pazzaglia e Marenco fonderà anche Radio Ombra, un progetto che finge di essere una radio pirata che interrompe e boicotta i programmi della RAI, della quale vuole infrangere il monopolio. Il programma, che aveva avuto grande successo, tuttavia si rivela problematico per casa Rai che decide di chiuderne la messa in onda.

E’ morto Gian Luigi Marianini, mitico concorrente di Lascia o Raddoppia

E’ venuto a mancare Gian Luigi Marianini, il concorrente più famoso d’Italia, che ha partecipato al quiz Lascia o Raddoppia.

Gian Luigi nacque vicino Torino nel 1818, nel 1957 diventò un concorrente del quiz di Bongiorno, vincendo anche la finale e confermandosi campione. Di lui colpì il suo modo di essere stravagante, le sue tre lauree, la sua cultura, ed il suo modo di parlare.