Robert Downey Junior potrebbe tornare nei panni di Iron Man?

Robert Downey Jr. ha vestito i panni di Iron Man portato il personaggio in auge e dando praticamente lustro a quello che poi è diventato l’Universo Marvel Cinematografico. Il suo contributo da supereroe è stato apprezzato tanto che i fan continuano a chiedersi dopo Avengers: Endgame se tornerà.

L’intenzione di Marvel è quella di averlo come voce dell’interfaccia IA per il costume di Spiderman, interpretato ora da Tom Holland, ricevuto proprio dallo stesso Iron man. Ma il desiderio di Marvel non si ferma solo a questo: Iron Heart era un progetto che RDJ ha già rifiutato in passato, ma che sembra voler prendere di nuovo in considerazione. Riusciremo quantomeno ad averlo come voce nel prossimo film di Spiderman? D’altronde il legame che hanno gli attori fuori dal set è forte tanto quanto quello dei personaggi che interpretano sul grande schermo.

Poter rivedere Tony che dona nuova tecnologia al suo protetto sarebbe motivo di giubilo per i fan di entrambi i supereroi, soprattutto quelli di Iron Man che sono ormai in lutto dalla sua morte in Avengers: Endgame anche se il finale alternativo potrebbe non far perdere completamente tutte le speranze in un suo ritorno.

https://youtu.be/sMbK3JRFQiY

I fratelli Russo spiegarono la scena come un qualcosa che la zona dell’anima ti obbligasse a confrontarti con tutto quello che dal profondo dell’anima non hai risolto. Ed è per questo che la figlia Abby viene rappresentata come adulta, un modo per dare pace a Tony potendole parlarci. Il motivo della cancellazione era per i Russo quello di evitare una scena ripetuta, dato che la sequenza finisce allo stesso modo del finale del film e con l’iconica frase “Ti amo 3000”

Read more

Recensione: L’incredibile Hulk

Il fisico nucleare Bruce Banner (Edward Norton) si nasconde in Brasile, lavorando in una fabbrica che produce bevande al guaranà, per riuscire a trovare, in continuo collegamento con Mr. Blue, il dottor Samson (Ty Burrell), una cura all’esposizione dei raggi gamma che lo trasformano in Hulk e che l’hanno costretto a fuggire dall’America perché braccato dall’esercito.
Una goccia di sangue, persa in uno stupido incidente in fabbrica, dà la possibilità al terribile Generale Thaddeus Thuderbolt Ross (William Hurt), di riuscire a rintracciare l’uomo: il suo scopo è quello di catturarlo, per poterlo studiare e creare un esercito di supersoldati modificati geneticamente.
Con l’aiuto dell’amata Betty (Liv Tayler), la figlia del generale, Bruce fuggirà da loro sempre più certo di voler cancellare dalla sua vita la personalità furiosa di Hulk. Di fronte all’Abominio, la prima prova di supersoldato rappresentato da Emil Blonsky (Tim Roth), dovrà prendere una decisione importante: fuggire e curarsi o imparare a convivere con la propria diversità per difendere la nazione?

Read more

Mtv Movie Awards 2008: trionfa Transformers e Megan Fox

Dopo la diretta di domenica scorsa negli Stati Uniti, Mtv Italia ha proposto ieri sera dal Gibson Ampitheater di Universal City a Los Angeles la 17ma cerimonia degli Mtv Movie Awards, premio che il pubblico della celebre televisione, tributa ogni anno attraverso il sito del canale alle pellicole e ai personaggi del mondo del cinema più meritevoli dell’ultima stagione.

Destino ha voluto che l’evento fosse funestato dal terribile incendio che ha distrutto parte degli Universal Studios e in particolare migliaia di film che hanno fatto la storia del cinema, nonostante ciò la cerimonia ha avuto luogo, dispensando momenti spettacolari e di pura ilarità.

Presentata da Mike Myers noto al pubblico italiano per la sua interpretazione di Austin Powers, la serata ha avuto come ospiti tra i tanti: Tom Cruise, Brendan Fraser, Ben Stiller, Jack Black, Will Ferrell, Lindsay Lohan, Steve Carell, Charlize Theron, Edward Norton e Anne Hathaway. I Coldplay hanno interpretato Viva la vida, mentre le Pussycat Dolls si sono esibite con When I grow up.

Read more

Recensione: Iron Man

Tony Stark (Robert Downey Jr.), l’erede delle industrie d’armi Stark, autentico genio che a sei anni aveva già costruito un motore e a 17 era laureato al MIT, un giorno, dopo la presentazione (con annessa vendita) del missile Jericho, ultima sua creazione, viene rapito da un gruppo di ribelli.
Ad aiutarlo nella costruzione del modello, Raza (Faran Tahir), il capo dei ribelli gli assegna Yinsen (Shaun Toub), un uomo che si rivela la vera chiave di volta della vita di Tony: non solo lo assiste nella costruzione di un’armatura ultratecnologica che lo farà fuggire, ma gli fa capire, in punto di morte, di non gettare al vento la sua vita e di utilizzarla per qualcosa di utile.
Tornato in patria, il ricco e solo uomo d’affari dichiarerà la chiusura dell’industrie, per mettere il suo genio a disposizione di opere a fin di bene (mentre nel frattempo creerà una nuova e più potente armatura, dotata di un cuore di energia superiore ad ogni aspettativa, che indossata lo trasforma in Iron Man). Dalla sua parte l’inseparabile segretaria Virginia Pepper Potts (Gwyneth Paltrow) e un ufficiale dell’esercito Jim Rhodes (Terrence Howard). Contro di lui, prima Raza, poi il suo socio d’affari Obadiah Stane (Jeff Bridges), che vuole continuare ad arricchirsi costruendo armi e che si approprierà del progetto dell’armatura per dominare il mondo (si fa per dire).

Read more

Weekend al cinema: arriva Iron Man, torna Saw. Niente film italiani e commedie

Primo weekend del mese caratterizzato dalle uscite anticipate dei film (al 30 aprile o al 1 maggio), causa festività del primo maggio, che poteva essere, salvo gite fuoriporta, un’ottima occasione per andare al cinema.

Questa settimana è dedicata agli amanti dei film d’azione, horror, thriller e drammatici, che rubano la scena a tutti gli altri generi, totalmente assenti tra i sette film in uscita.

Tra i titoli, quattro americani, tre europei e nemmeno uno italiano, spiccano: il ritorno di Jigsaw, il serial killer splatter, in Saw IV; il thriller, con protagonista Richard Gere, The hunting party; l’avventuroso Il treno per il Darjeeling con Natalie Portman e Owen Wilson; il fantastico Iron man con Robert Downey Jr. e un cast d’eccezione.

Read more

Maggio 2008 al cinema: torna Indiana Jones, arriva Sex in the city

Il mese di maggio si apre prima, causa ponte del primo (addirittura alcuni film escono il 30 Aprile e per questo sono stati segnalati nel mese di Aprile) e propone film attesissimi. Verso fine mese il numero di uscite si dirada e scompaiono i film italiani.

Fra i film stranieri vi segnalo il blockbuster Iron Man, che esce già questo weekend, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, sempre con Harrison Ford e nuovamente diretto da Steven Spielberg e l’esordio al cinema per la squadra di Sex in the city (gli ultimi due presenti al Festival di Cannes)

Fra i film italiani più interessanti di Maggio Gomorra (anch’esso al Festival di Cannes), la commedia giovanile Gli ultimi della classe e Chi nasce tondo, con Valerio Mastrandrea.

Read more