Aiutami Hope! su Fox

Da questa sera su Fox andrà in onda Aiutami Hope! (titolo originale Raising Hope), la sitcom creata da Greg Garcia, già trasmessa in patria con buon seguito di pubblico, tanto da essere già stata rinnovata.

La prima stagione della fiction, composta da ventidue episodi, racconta la storia del ventitreenne Jimmy Chance (Lucas Neff), un ragazzo che, dopo aver trascorso una notte di passione con una misteriosa ragazza è costretto a crescere la piccola bimba di nome Princess Beyonce (ribattezzata Hope) nata da quel rapporto: la madre, infatti, è una pericolosa serial killer che viene giustiziata sulla sedia elettrica dopo aver messo al mondo la pupa.

Ad aiutare il giovane e inesperto bamboccione ci pensa la sua famiglia, dalla mamma Virginia (Martha Plimpton), donna cresciuta dall’età di due anni con la propria nonna, al padre Burt (Garret Dillahunt), gestore di una ditta di giardinaggio, fino alla trisnonna Maw Maw (Cloris Leachman), affetta da perenne demenza senile. Con l’arrivo di Hope, Jimmy decide di cambiare e di crescere, mettendo al primo posto delle sue priorità la bimba, anche se è deciso a non rinunciare all’amore, concentrandosi sulla bella cassiera del supermercato locale Sabrina (Shannon Woodward), che però è già fidanzata con un ragazzo che studia finanza a New York City.

Read more

Recorder – My names is Earl

Oggi per la rubrica Recorder parleremo della serie tv americana My names is Earl, ideata da Greg Garcia, prodotta dalla 20th Century Fox dal 2005 al 2009 e conclusa dopo solamente 4 stagioni e 96 episodi.

Protagonista indiscusso della serie è il ladruncolo Earl J. Hickey (Jason Lee) , che dopo essersi salvato da un terribile incidente avvenuto mentre festeggiava per la vincita ad una lotteria, decide di cambiare vita diventando seguace della filosofia zen, rimediando ai torti commessi in passato verso le altre persone.

Proprio per rimediare ai crimini commessi nei confronti di altre persone, Earl stila una lista delle persone che ha fregato, cercando di rimediare ed aiutarli tutti.

Read more

My name is Earl, la seconda serie, in terza serata su Italia 1

Questa sera a 0.50 su Italia 1 torna, a quasi tre anni dalla messa in onda della prima serie, My name is Earl, con i ventitre episodi inediti della seconda stagione.

La serie della NBC, ideata da Greg Garcia, che negli States è già giunta alla quarta stagione prima di essere cancellata (ma la quinta stagione potrebbe essere prodotta dalla TBS), narra la storia di Earl Hickey (Jason Lee), un trentaseienne americano farabutto (ex capo di una banda di rapinatori), che dopo aver vinto 100.000 dollari con un biglietto Gratta e vinci ed essere stato investito nello stesso momento da un automobile, decide di cambiar vita per ingraziarsi il karma (che non sa assolutamente cosa sia), ma che pensa l’abbia voluto punire per la sua vita sregolata. Per farlo Earl stila una lista di oltre duecentocinquanta punti, di azioni scorrette commesse nella sua vita, a cui decide di porre rimedio.

Come nella prima serie, anche nei nuovi episodi, Earl cercherà di rimediare agli errori del passato facendosi aiutare dal bonario fratello Randy (Ethan Suplee) e dalla cameriera messicana clandestina Catalina (Nadine Velazquez), che lavora nel motel in cui vivono, di cui Randy è innamorato. Tra la risoluzione di un punto della lista e un altro (spesso ne aggiunge alcuni strada facendo), spesso Earl si relazionerà con la ex moglie Joy Turner (Jaime Pressly) e con il suo nuovo compagno Darnell “Gamberone” Turner (Eddie Steeples), con cui ha avuto un figlio.

Read more

Grey’s Anatomy, I Soprano, Damages, My Name Is Earl, Eli Stone, Brothers & Sisters, United States of Tara, Dollhouse: novità

Le perlplessità di coloro che corrucciano lo sguardo quando pensano agli utlimi sviluppi di Grey’s Anatomy, con particolare riferimento allo storyline Denny-Izzie, vengono rassicurati al volo da Steve McPherson, che ci promette sviluppi decisamente intelligenti prossimamente.

Michael Imperioli si esprime invece sul finale de I Soprano, che ha lasciato tutti un pò perplessi: secondo l’attore Tony Soprano è semplicemente morto, e questo è rappresentato massimamente dallo schermo che diventa nero. Vhe tristezza!

Nel frattempo Damages fa parlare di sè, in particolare attraverso il volto pluripremiato di Glenn Close. Si tratta di un’attrice che vanta cinque nomination agli Oscar, e adesso ha ottenuto una stella sulla Walk of Fame.

Read more

My name is Earl, notizie di una serie di successo scomparsa in Italia

Che fine ha fatto My name is earl, serie fantasiosa e innovativa, capace di vincere un Emmy Award e giunta in America alla quarta stagione? Nessuno lo sa.

Italia 1, che trasmise la prima puntata nel lontano 18 settembre 2006, sembrava dovesse mandare in onda, con due anni di ritardo, la seconda serie a fine mese, ma la notizia non è mai stata confermata.

Così, mentre in America continuano a divertirsi con la lista di Earl J. Hickey (Jason Lee) e le folli situazioni in cui mette in mezzo il fratello Randy (Ethan Suplee), la sua ex moglie Joy (Jaime Pressly), il suo nuovo compagno “Gamberone” Darnell (Eddie Steeples) e la bella Catalina (Nadine Velazquez), noi ci dobbiamo accontentare di commentare le notizie che giungono oltreoceano.

Read more