Il commissario Manara 2 su Raiuno

Da questa sera su Raiuno andrà in onda la seconda stagione de Il Commissario Manara, la fiction di Dauphine Film Companyy, ideata da Alberto Simone, scritta da Alberto Simone, Anna Samueli e Francesca Panzarella, diretta da Luca Ribuoli, che miscela nuovamente giallo, azione, commedia, dramma e melò. (QUI LA CONFERENZA STAMPA)

Nei nuovi dodici episodi (due a sera) che compongono la serie rivedremo all’opera il poco convenzionale commissario Luca Manara (Guido Caprino) alle prese con nuovi appassionanti casi. La storia riparte con un colossale contrattempo che si consuma proprio nell’ora, nel giorno e nel luogo meno adatti nella vita di ognuno: in chiesa mentre si celebra il proprio matrimonio! Luca e Lara (Roberta Giarrusso) che si conoscono dai tempi della scuola di polizia, si sono incontrati e scontrati più volte perché il loro amore non è mai stato troppo “pacifico”, anzi. Ma questa volta fanno sul serio. Tutto è pronto: gli sposi, i parenti, il parroco. E proprio mentre stanno pronunciando il fatidico “si” accade l’irreparabile: alle loro spalle un uomo entra in chiesa, fa qualche passo e stramazza al suolo morto. E’ un omicidio! La festa finisce così nello stupore generale mentre i “promessi sposi”, sempre e comunque ligi al dovere, ricacciano le fedi in tasca e incominciano imperterriti, sin da subito, le indagini.

Nelle nuova stagione faremo la conoscenza con la bella, affascinante, procace, sensuale, raffinata e astuta poliziotta Marta Rivera (Anna Safroncik) e del questore affascinante, capace e sicuro di sé Fabrizio Raimondi (Francesco Quinn). Del mondo di Manara fanno parte anche: Serena Sardi (Lucia Ocone), Augusto Toscani (Augusto Fornari), Tiziana (Michela Andreozzi), sorella di Manara, Ada (daniela Morozzi), il medico legale Ginevra Rosmini (Jane Alexander), zia Caterina Bentivoglio (Valeria Valeri), Quattroni (Bruno Gambarotta), Pio Buttafuoco (Massimo Andrei), Mario Barbagallo (Mario Tribastone), il questore Attilio Casadio (Luois Molteni), Annarita Casadio (Giulietta Revel) e la procace segretaria Agnese Mais (Isabelle Adriani).

Una famiglia in giallo su Raiuno

Dal lunedì al venerdì, alle 15.05 su Raiuno, va in onda la miniserie di 6 puntate Una famiglia in giallo, scritta e diretta da Alberto Simone e Roberta Manfredi, prodotta da Rai Fiction per la società Dauphine.

La vicenda si svolge in una cittadina del sud della Toscana e ha come protagonisti i componenti di una famiglia sempre alle prese con misteri, delitti ed indagini pericolose, la famiglia Bentivoglio.

A risolvere i delitti c’è il Commissario Bentivoglio (Giulio Scarpati), che viene aiutato da sua madre Caterina (Valeria Valeri), amante e accanita lettrice dei libri gialli, da suo nipote Pietro (Matteo Mecacci), da Brigadiere il cane poliziotto, e dalala sua squadra di agenti.

Romafictionfest 2009, i vincitori del Concorso Fiction Italiana Edita e di Tv Sorrisi e Canzoni

Questa sera all’Auditorium Conciliazione in Roma verranno premiati i vincitori del Concorso Fiction Italiana Edita della terza edizione del Romafictionfest: la giuria composta da Enrica Bonaccorti, Arnaldo Colasanti e Maurizio Giannotti, ha già annunciato i nomi dei vincitori della sezione riservata alle fiction, ai documentari per la Tv e alle docufiction prodotte in Italia e trasmesse tra il primo settembre 2008 e il 30 aprile 2009.

I premi per gli attori sono stati assegnati a: Massimo Ghini (per il Tv Movie Dr. Clown), Angela Finocchiaro (per il Tv Movie Due mamme di troppo), Pierfrancesco Favino (per la miniserie Pane e libertà), Maya Sansa (per la miniserie Einstein), Vinicio Marchioni (per la lunga serie Romanzo Criminale), Sandra Ceccarelli (per la lunga serie Donne Assasine). Migliori attori non protagonisti Primo Reggiani per Raccontami e Sonia Bergamasco per Tutti pazzi per amore.

Tra i tecnici vincono: Alex Infascelli e Francesco Patierno per la regia di Donne Assassine, Fabrizio Bettelli e Alberto Simone per la sceneggiatura di In nome del figlio e Germano Mazzocchetti per la musica di Carabinieri 7.

In nome del figlio, la storia di Gianluca Sciortino, domani su Raiuno

Domani sera su Raiuno, va in onda In nome del figlio, la vera, drammatica e avvincente storia del piccolo Gianluca Sciortino, finito in coma e risvegliatosi quaranta giorni dopo ascoltando una canzone del suo cantante preferito, Antonello Venditti.

Il film tv, prodotto da Rai Fiction, in collaborazione con la Dauphine, diretto da Alberto Simone, che l’ha realizzato insieme a Roberta Manfredi, annovera nel cast Lorenza Indovina, David Coco, Renato Quattordio Dolhacaray, Giuseppe Battiston e Alessandra Costanzo.

La storia è ambientata a Roma: Gianluca è un bambino pieno di vita di dieci anni, amato dalla madre casalinga, che ha rinunciato alla carriera da medico per dedicarsi alla famiglia e dal padre, Pino, un manager musicale.