David Copperfield, riassunto seconda e ultima puntata

di Monia Gelfo 1

Ieri sera è andata in onda la seconda e ultima puntata di David Copperfield.Scopriamo insieme cosa è successo.

Durante la ricerca di Dora, David ritrova la piccola Emily (Larissa Volpentesta), che è diventata una donna e presto si sposerà. L’amico di David, James cerca di conquistare Emily con il corteggiamento. David riesce a ritrovare Dora, e riesce a parlare con lei con l’aiuto di James che tiene a bada la sorella di Edward. In questo modo, David decide di chiederle la mano. La ragazza acconsente con gioia a tale proposta. I due ripartono, ma prima di andare via,  James tenta le ultime carte pur di conquistare Emily, senza alcun risultato.

David (Giorgio Pasotti) riesce a parlare per l’ennesima volta con il signor Spenlow, i quale si è accorto che il signor Murdstone con una truffa si era appropiato delle sue proprietà. Finalmente,l’avvocato acconsente alla loro unione ed i due giovani possono coronare il loro sogno d’amore con il matrimonio.

David ha voglia di ritornare nella casa dellla propria infanzia, e decide di farlo insieme alla moglie che lo informa di essere incinta, procurandogli tanta gioia. Il signor Wickfield, su consiglio di Uriah (Gianmarco Tognazzi), decide di firmare un contratto in cui quest’ultimo diventa suo socio.

James non perde occasione per corteggiare Emily, al punto da fingersi appassionato del mare e della pesca. La ragazza cede alle sue lusinghe e decide di fuggire con lui. Agnes (Maya Sansa) si accorge che Uriah si trova in quella che era la casa di David. Uriah giustifica la sua presenza, sostenendo di essere stato autorizzato dal padre e la informa anche di essere diventato suo socio.

A casa di David la situazione non procede per il meglio. Dora sviene improvvisamente in seguito ad un taglio, perdendo il bambino e la vita. Prima di morire,  strappa la promessa ad Agnes di prendersi cura di David quando non ci sarà più.

Il signor Wickfield esorta Agnes a convincere David a lavorare di nuovo nel suo studio (a causa di questo lutto) dal momento in cui l’avvocato Spenlow ha deciso di partire per la Francia. Uriah non ci stà e cerca di trovare una soluzione pur di non farlo ritornare.

Il tutore di Emily dà notizia a David della sua scomparsa. I due, insieme ad Agnes, vanno a casa di James, ma non trovano nulla che possa permettere loro di ritrovarli, per questo decidono di andare da Tommy, il quale si prodiga per avere notizie dai suoi informatori. Agnes invita David a riflettere su quanto sta accadendo e crede che Emily abbia seguito James  e non sia stata rapita.

Durante il tragitto, David ed Agnes ritrovano il signor Micawber (Patrizio Roversi), il quale si trova nei guai per aver preso delle pentole (che avrebbe dovuto pagare), che gli sono state rubate. David non sa come aiutarlo, mentre si offre di farlo Uriah.

James ed Emily trascorrono insieme la notte, ma poi il nobile decide di uscire da solo. C’è un confronto diretto tra James e David, che lo accusa di essersi comportato male nei confronti di Emily. Quest’ultimo confessa a David che credeva di essersi realmente innamorato, ma in realtà non era cosi. David chiede all’amico dove si trova Emily, ma alla sua risposta negativa, decide di cercarla direttamente con l’aiuto di Agnes.

Betsy (zia di David), dopo il ricatto che le è stato fatto per mano di Uriah, attraverso un creditore che aveva perso del denaro a causa di un investimento sbagliato del suo denaro da parte del signor Wickfield, decide di andare a trovare David e di prendersi il denaro dato in prestito allo studio. Emily , dopo essere stata abbandonata in albergo da James, vaga per le strade di Londra in cerca di un alloggio in cui trascorrere a notte e dopo due giorni riesce finalmente a trovare una stanza, dando in cambio alla proprietaria la sua collana di corallo.

Emily riesce a trovare la casa di James. A riceverlo è la madre, che cerca di liquidarla con del denaro, ma la ragazza rifiuta cetegoricamente il denaro e decide di andare via. Il signor Wickfield informa la zia di David che i soldi sono finiti in un cattivo investimento e purtroppo non può neanche risarcirli con del denaro.

L’amante di James ha un incontro con Emily, e sta quasi per uccidere quella che considera una rivale, facendola cadere dal balcone, ma per fortuna David ed Agnes la trovano in tempo e riescono a salvarla. Il signor Micawber si accorge che ci sono delle incongruenze tra le varie cartelle dello studio dell’avvocato, segno che qualcun’altro sta facendo una truffa, ma l’uomo viene ricattato da Uriah, che lo costringe a non parlare.

Emily ritorna dai propri cari che tanto l’avevano cercata e dal suo fidanzato, che la perdona per tutto quello che ha fatto e dichiara apertamente il suo amore per la ragazza. David confessa alla zia Betsy di essersi innamorato di Agnes, ma di non avere il coraggio di dirglielo perchè i due sono sempre cresciuti come fratello e sorella.

Uriah confessa ad Agnes di essere l’autore di tutte le sventure del padre e per non fare precipitare la situazione la convince ad allontanarsi da lui ed a fare un patto con lui, che consiste nel sposarlo. David  è sconvolto dalla situazione e non riesce ad accettare le nozze, cosi come il signor Wickfield. Quest’ultimo si rende conto che la causa di tutto è proprio Uriah.

Agnes è costretta ad essere onesta anche nei confronti di David, che decide di parlare con il signor Micawber. David avvisa la zia Betsy che l’artefice di tutto è Uriah ed insieme a loro decide di far catturare il ricattatore della zia, il quale lo informa di averlo fatto per essere rimasto in lastrico a causa di investimenti sbagliati e che l’idea gli è stata suggerita da Uriah. Quest’ultimo è arrestato per le sue malefatte.

Tutto è risolto, e David decide di dichiarare il suo amore per Agnes, che è corrisposto da sempre. I due decidono di sposarsi. David realizza il suo grande sogno di scrivere e pubblicare il suo primo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>