Ascolti Tv giovedì 20 ottobre 2011: Don Matteo 8 vince la serata grazie a 7 milioni di spettatori

di Redazione Commenta

Visti i fantastici ascolti conquistati da Don Matteo 8 nelle scorse settimane, prevedere il vincitore del giovedì sera, non è affatto difficile, tutt’altro. La serie con Terence Hill, in onda su Rai 1, anche questa settimana, straccia tutti e vince la serata con numeri da brivido: 7.535.000 spettatori (share 26%) per l’episodio intitolato Il suocero ha sempre ragione e 6.530.000 spettatori (share 27,57%) per l’episodio intitolato Il segreto di Gubbio. La puntata di ieri di Io Canto, invece, non ha impensierito, ovviamente, Don Matteo ma ha conquistato, comunque, 4.210.000 spettatori, con uno share pari al 17,89%.

Tolto di mezzo Star Academy, Rai 2 ha provato a riesumare il suo giovedì con il film I predatore dell’Arca perduta: il film è stato rivisto con piacere da 2.241.000 spettatori, pari ad uno share dell’8,08%. Italia 1, però, poteva contare sul calcio internazionale, nella fattispecie sulla Uefa Europa League che ha visto la Lazio impegnata contro gli svizzeri dello Zurigo. Il match, terminato 1-1, è stato visto da 2.204.000 spettatori, con uno share pari al 7,93%.

Tris di programmi d’attualità, come ormai di consueto, per Rai 3, Rete 4 e La7. Le prime due reti raccolgono risultati esigui: 1.258.000 spettatori, pari ad uno share del 4,74%. per Mi manda Raitre, condotto da Edoardo Camurri, in onda sulla terza rete di Stato. Più sotto ancora, troviamo il talk di approfondimento politico di Alessandro Banfi, Blog – La versione di Banfi, che ha permesso a Rete 4 di racimolare 916.000 spettatori, con uno share pari al 3,46%. Un piccolo boom di spettatori, lo fa La7 con Piazzapulita, condotto da Corrado Formigli, che conquista ben ………………….. spettatori, pari ad uno share del …………………

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>