Vi ricordate il mitico film con Kurt Russel, in cui un gruppo marine finiva, tramite una sorta di misterioso portale, in mezzo a faraoni alieni difesi da guardie con la testa del dio Anubi? Il film era del 1994, e ha dato vita a una serie, Stargate SG-1 .

In ponte c’era una trilogia, ma poi non è stata mai realizzata, e quindi è stata creata in sua vece una serie televisiva ambientata nel mondo di Stargate. Il concetto di base è stato fondamentalmente ampliato: niente più una sola razza aliena, per quanto crudele, ma una serie di razze, divise tra alleati e antagonisti.

La particolarità della serie è che l’aria futuristica non deve ingannare: non siamo nel futuro, come ad esempio in Star Trek, ma tutto si svolge ai giorni nostri. Il portale stavolta è in grado di spedire la squadra di turno in un infinità di mondi diversi.

Si tratta di un gate spazio temporale in cui è possibile “digitare” la destinazione desiderata, come se fosse un numero di telefono, attraverso le diverse combinazioni di simboli configurabili tramite un computer messo a punto da una speciale squadra di ingengeri.

Tra i personaggi troviamo Jack O’ Neill (Richard Dean Anderson) , Daniel Jackson (Michael Shanks), Samantha Carter (Amanda Tapping), Teal’c (Christopher Judge), George Hammond (Don S. Davis) e Jonas Queen (Corin Nemec)

La serie è stata trasmessa su TMC, Rai 1 e Rai 2, e adesso si è stabilizzata su La 7, che a partire da Giugno 2008 ha proposto in prima serata le stagioni 7, 8, 9 e 10 e detiene l’esclusiva dei due film che verranno trasmessi al termine della decima stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>