Last Man On Earth, ogni martedì su Fox Comedy

di Antonio Ruggiero Commenta

Dopo il successo americano arriva in Italia la serie comedy dell’anno: dal 28 Aprile ogni martedì alle 23.15, su Fox Comedy (Sky 128) sbarca Last Man On Earth per un’apocalisse come mai vista prima nelle serie tv o al cinema -sempre collegata a un evento catastrofico, guerra nucleare, disastro naturale o a un Armageddon-; infatti si nota subito la sua diversità perché non ha l’obiettivo di terrorizzare, né tantomeno promuovere dibattiti filosofici. È una commedia, anche molto divertente e brillante.

Last Man On Earth_Fox Comedy

Una pandemia ha colpito l’intero globo (siamo nel 2020) e Phil (interpretato dal bravissimo Will Forte) si scopre l’unico sopravvissuto, dunque l’ultimo uomo rimasto sulla Terra; dopo aver girato gli USA in lungo e in largo col suo camion alla ricerca di simili, si rassegna e torna a casa a Tucson, in Arizona. Ma invece di soccombere alla sua solitudine disperata Phil se le gode tirando a campare e sfoga tutti quei comportamenti poco lusinghieri che generalmente si adottano quando nessuno ci può vedere.

Trascorre le giornate in accappatoio fra bottiglie di vino da diecimila dollari e riviste pornografiche e trasforma la città in un parco giochi dove inventa ogni giorno modi nuovi per divertirsi e passare il tempo. Se pensi di essere l’ultimo uomo sulla Terra, d’altronde, cosa ti impedisce di fare il bagno in un canotto riempito di margarita o di arredare la tua casa con i capolavori della pittura mondiale rubati al museo?

Guarda addirittura il dvd di Cast Away criticando le strategie di sopravvivenza di Tom Hanks e commentando che lui no, non si metterà mai a parlare con un pallone. Ma presto Phil scoprirà di non essere l’unico essere vivente sul pianeta.

Forse c’è speranza, ed è una speranza tutta al femminile che si chiama Carol (interpretata da Kristen Schaal): bruttina, occhi spiritati e voce da cartone animato. Sebbene Phil abbia desiderato una compagna nei suoi lunghissimi giorni di solitudine, si ritrova ben prestoa maledire l’incontro con Carol, dal quale nasceranno risvolti a dir poco esilaranti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>