Robin Hood 3, da questa sera su Joi

di Benedetta Guerra 6

Da questa sera alle 20.56 su Joi, tornano, con un doppio appuntamento, le avventure di Robin Hood 3 e della sua banda di amici. La serie realizzata da Foz Allan e Dominique Minghella avrà una terza stagione carina di avvenimenti importanti e con un totale di 13 episodi.

Dopo la seconda stagione, conclusa tragicamente con la morte dell’amata Marion in Terra Santa, Robin divide la banda dei fuorilegge, portando con lui coloro che vogliono vendicarsi della morte di Marion con Gisborne.

Dal ritorno dalla Terra Santa, Robin (Jonas Armstrong) incontra sul suo cammino un monaco di nome Tuck (David Harewood) una persona schietta, un uomo di fede che si è ribellato alla politica e alla chiesa troppo sfarzosa e poco coinvolta nei problemi della povertà.

In questo lungo viaggio verso la vendetta, Robin farà ritorno in inghilterra accompagnato dal fedele Much (Sam Troughton), grande combattente, suo vecchio amico di crociate e amante del cibo, il simpatico gigante buono di Little John (Gordon Kennedy), il ladruncolo doppiogiochista di Allan A Dale (Joe Armstrong) oramai ritornato nel gruppo, per mettere al tappeto il malvagio Sceriffo di Nottingham (Keith Allen) ed il suo fedele Guy di Gisborne (Richard Armitage).

A sconvolgere un po’ le sorti delle banda arriverà Isabella Gisborne (Lara Pulver) sorella di Guy e venduta da quest’ultimo a un nobile uomo manesco e violento per finanziare la sua carriera politica. Isa ha intenzione di vendicarsi del fratello e lo farà attraverso Robin e gli altri. Altra new entry è Kate (Joanne Froggatt), una ragazza che entrerà a far parte del gruppo, abile nelle armi, e segretamente innamorata di Robin, poi Archer (Clive Standen), maestro nelle armi esotiche e il Principe Giovanni (Toby Stephens) fratello di Re Riccardo, ambizioso, maligno, manipolatore che ambisce al trono d’Inghilterra.

Si preannuncia una stagione carica di colpi di scena, con nuovi e vecchi personaggi, intrecci politici e amori segreti: da non perdere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>