Ris Roma 2, ultima puntata: riassunto

di Giulia Tarroni Commenta

Nel primo episodio, intitolato Fine dei giochi, Monica Petrella viene trovata morta all’interno di un convitto universitario, strangolata, i Ris sul suo letto trovano tracce organiche, segno di un rapporto sessuale consenziente: intanto la banda invia le maschere di cui si sono serviti per compiere venti omicidi al Ris, gli assassini stanno per lasciare il paese. Un professore, collega di Monica viene interrogato, confessa di avere avuto una relazione clandestina con lei. Lucia e Ghirelli sono sulle tracce della banda, devono scoprire chi sta aiutando la banda a scappare: questi intanto ricevono i documenti falsi per fuggire in Venezuela.

I Ris rintracciano Santangeli come possibile aggancio per la banda ma arrivano troppo tardi: Lupo spara all’uomo e poi cerca di uccidere anche Ghiro e Lucia ma senza riuscirvi, Tigre viene colpito ma è ancora vivo. In merito all’omicidio di Monica, viene fermato un ragazzo, Giuliano Pica, che lavora nel convitto che viene trovato in possesso di un paio di mutande della ragazza: questi si dichiara estraneo alla vicenda. Sul corpo di tigre vengono trovate tracce di paraffina, nel covo della banda dovevano essercene parecchie.

Sul collo di Monica vengono trovati segni simili al calco di una croce, proprio come quella del rosario di Clemente Maresco, portiere del convitto: interrogato ammette di aver ucciso Monica perchè innamorato di lei, voleva liberarla dal peccato e dal diavolo. Giada, moglie di Emiliano inizia a sospettare che l’uomo abbia una relazione con qualcuna,  non sospetta ancora della sua collega Bianca. Intanto i Ris scoprono il nascondiglio della banda ma vi giungono troppo tardi, Lupo è stato avvelenato mentre Attilio viene ucciso con un colpo di pistola proprio da Lupo.

Nel secondo episodio intitolato L’ultimo azzardo, Stinco pare proprio essere il mandante degli omicidi dei suoi amici Lupo e Attilio, bisogna scoprire dove si nasconde prima che sia troppo tardi. Serra chiede a Lucia di andare a cena con lui, la donna accetta. La figlia di Mario viene rapita da Tiziana, la nuova compagna dell’uomo: è evidente che voleva portare entrambe all’estero. Ma dove saranno nascoste? Insieme a Stinco è pronto a scappare anche Casagrande, latitante sul quale pende una condanna: Stinco manda a Casagrande la foto di una baia venezuelana, Ghiro la intercetta, Lucia scopre che il giorno seguente sarebbe partita una nave per Caracas, chiamata Carmen, lo stesso nome pronunciato da Santangeli prima di morire.

Ghiro e i Ris scoprono il nascondiglio di Tiziana e della figlia di Mario, riescono a prendere Stinco in spiaggia mentre tenta di scappare: faccia a faccia con Ghiro confessa di essersi unita alla banda per avere denaro, per poter giocare. Mentre è ricoverato in ospedale Lupo, Lucia e Ghiro scoprono il suo gioco: ha assunto barbiturici per fingersi avvelenato ed andare in ospedale, per poter poi scappare insieme al fratello. Serra in ospedale scopre Mario travestito da medico ma questi lo pugnala e fugge.

Mario insieme al fratello fugge a bordo di un mezzo per il trasporto del sangue: la prognosi di Serra resta riservata. Mario si nasconde in un centro commerciale, braccato si lancia dalle scale: non muore ma è in prognosi riservata. La storia tra Bianca e Emiliano si conclude. Un mese dopo Mario Pugliese scappa dall’ospedale, chiama Lucia e le dice che presto tornerà a prenderla. Il Lupo è tornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>