Le iene: non solo satira, alcuni dei servizi più famosi de Le Iene

di Redazione Commenta

Le Iene è uno dei programmi televisivi più famosi e seguiti in Italia. Andato in onda per la prima volta nel 1997, il programma si presenta come un approfondimento sull’attualità italiana e internazionale, ed è riuscito ad affermarsi sul piccolo schermo grazie al suo stile irriverente e trasgressivo. Il format prende il nome da “le Iene”, film cult di Quentin Tarantino. Tale ispirazione è evidente negli abiti di conduttori e inviati: rigorosamente in bianco e nero e rigorosamente in giacca e cravatta, sempre.
Sono centinaia i servizi mandati in onda dal programma in questi anni ma alcuni hanno davvero lasciato il segno. Ricordiamone brevemente alcuni tra i più rappresentativi servizi de Le Iene:
– Le interviste di Sabrina Nobile ai politici italiani, in cui venivano poste domande di cultura generale con risultati esilaranti ma anche abbastanza preoccupanti.
– I test antidroga ai parlamentari: tale video fu mandato in onda nel 2006 e fu immediatamente censurato dal garante della privacy.
– L’intervista esclusiva concessa da un hacktivista di Anonymous a Paolo Trincia, unica nel suo genere.
– I servizi di Nadia Toffa sulla terra dei fuochi e i prodotti contaminati dai rifiuti tossici, che ha aperto gli occhi su un triste spaccato italiano suscitando grande clamore.
– L’inchiesta di Matteo Viviani riguardo lo smascheramento di un prete pedofilo, tema sempre molto delicato da affrontare.
A dire il vero ce ne sarebbero ancora tanti altri da ricordare e rivedere: non solo video di intrattenimento in grado di strappare una risata al pubblico, ma anche servizi ed interviste shock che hanno fatto riflettere e discutere i telespettatori de le Iene. È probabilmente questo il maggior pregio del programma: quello di fare luce su realtà spesso sconosciute o tenute nascoste, trattandole con competenza, professionalità e un pizzico di irriverenza, come solo una vera iena può fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>