Recorder – 6 – I ragazzi della 3C

di Redazione 3

Roma: Liceo Leopardi. Una classe ha come alunni: Chicco Lazzaretti, Massimo Conti, Bruno Sacchi, Sharon Zampetti, Daniele Rutelli, Rossella Schnell e Benedetta Valentini e l’accoppiata Elias – Tisini. Questa non è una classe come le altre, ma è la più famosa degli anni ’80, quella de I ragazzi della 3C.

I ragazzi della 3C è una delle serie televisive italiane più importanti degli anni ’80. Tre stagioni e trentatre puntate, raccontano gli usi e costumi degli italiani grazie alla descrizione delle vite dei ragazzi della scuola, delle loro famiglie e agli altri componenti dell’universo parallelo che si crea intorno alla scuola (come ad esempio il barista o il cartolaio libraio).

Conosciamo i personaggi: il mio preferito, Bruno Sacchi (Fabrizio Bracconieri) è un ragazzo di periferia, paffutello, con una famiglia verace e un professore d’Italiano pronto a dargli tre in qualsiasi occasione (E’ diventata celebre la scena del professore che richiamo Sacchi e gli fa vedere le tre dita per fargli capire il suo voto); Chicco (Fabio Ferrari) è il ripetente della classe, nonché recordman di bocciature, amante del cazzeggio scolastico e della sua classe che è per lui come una famiglia; Massimo (Renato Cestiè), compagno di merende di Chicco, è il bello del gruppo, innamorato perso di Sharon (Sharon Gusberti), milanese, bella e ricca, figlia del famosissimo industriale Zampetti (Guido Nicheli); Daniele (Giacomo Rosselli) è un bambacione, smielato e tenerone, fidanzato con Rossella (Claudia Vegliante) la protagonista più anonima della serie; Benedetta (Nicoletta Elmi) è l’esatto opposto di Rossella: è dark, appassionata di tutto ciò che esotico, amante del cinema d’autore, guarda solo Fuori orario; Elias (Stefania Dadda) e Tisini (Francesca Ventura), le due secchione della classe, brutte e sempre in coppia, si contraddistinguono per il loro senso di superiorità e sono l’esatto opposto di Chicco e Sacchi.


Cosa ricordare dei ragazzi della 3C? Il cartolaio, che vende mille oggetti e libri inutili ai ragazzi; il professore di italiano e le sue lezioni; la mamma di Bruno che ingozza il figlio; le gag tra il Zampetti e il suo maggiordomo; i ritardi perenni di Daniele; le sfide per l’anzianità tra Chicco è il suo acerrimo nemico Mazzocchi della 3F; le situazioni particolari in cui si trovava costantemente Benedetta; la bocciatura di Tisini agli esami; il bar dove si ritovano i ragazzi; le sigle (Quella della seconda serie Studiare in Jeans è spettacolare).

Incominciata nel lontano 1987 e conclusa nel 1989, I ragazzi della 3C regalano tante storie e tanti spaccati di vita che rendono la serie divertente (all’epoca, se non ricordo male, la serie fu creatrice di tanti tormentoni) e ancora molto attuale.

Concludendo vi voglio ricordare che molti attori affermati oggi, sono apparsi nella serie: Riccardo Rossi, Pino Insegno, Roberto Ciufoli, Maurizio Mattioli, Sabrina Ferilli, Massimo Giuliani (grande direttore di doppiaggio, attore e doppiatore), senza contare i protagonisti come Fabrizio Bracconieri oggi a Forum o Fabio Ferrari attore di fiction e cinema.

I ragazzi della 3C, diretto da Claudio Risi e vincitore di un Telegatto come miglior film (telefilm) italiano del 1987/88, si dovrebbe trovare in DVD. Consiglio ha tutti coloro che abbiano voglia di conoscere gli anni ’80 e divertirsi un po’, di farci un pensierino.

Commenti (3)

  1. Grandiii I ragazzi della 3c!L’unico telefilm decente in Italia insieme a College e Classe di ferro…ovviamente la mia preferita era Benedetta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>