La Famiglia Addams

di Redazione 1

Oggi riporteremo a galla una serie degli anni sessanta molto famosa e amata da giovani e meno giovani, ispirata dagli scritti di Charles Addams (1913-1989) e pubblicata sul Newyorker (un volume di 300 disegni che erano un mix tra horror e Humor e vignette). Oggi parliamo de La Famiglia Addams (Addams Family).

La serie è stata creata da David Levy (ispirata ai personaggi di Charles Addams), prodotta da Nat Perrin, Filmways Tv Production Inc, David Levy, Herbert W. Browar, la scenografia di Edward Ilou, la fotografia di Arch. R. Dalzell e le musiche di Vic Mizzy.

Figlia di produzione americana, prodotta dal 1964 al 1966, la serie ha avuto due stagioni e 64 episodi da 25 minuti l’uno.

Come ho detto prima, gli Addams nati nel 1937 dal disegnatore Charles Addams, furono creati per rendere noto a tutti la ferocia che si cela in ogni individuo, esorcizzando il tratto negativo della natura umana con l’umorismo. La storia della serie inizia così: David Levy, un giorno, passeggiando per la Fifth Avenue a New York visitò l’esposizione di Charles Addams. In quel periodo la ABC stava cercando un prodotto da contrapporre a “I mostri”, nuova serie della concorrenza, Levy da subito attratto dall’originalità di Addams che decise prontamente di far diventare i fumetti in serie televisiva. Charles Addams entusiasta dell’idea e dell’opportunità accettò, ma mettendo dei punti, cioè che la famiglia della TV portasse il suo nome.

1313 Cemetery Lane, dietro delle grandi palizzate si intravede una grande villa oscura, nascosta tra alberi spogli, cipressi e fitta nebbiolina, quella è la casa degli Addams.

La Famiglia Addams vive in questa strana villa con vista cimitero ed è composta da il capofamiglia Gomez (John Astin), Mortisia (Carolyn Jones) moglie di Gomez, i due figli Pugsley (Ken Weatherwax) e Mercoledì (Lisa Loring), lo Zio Fester (Jackie Coogan) e la nonna (Blossom Rock), inoltre ne fanno parte anche il maggiordomo Lurch (Ted Cassidy), mano, Kitty Cat il leone, Cleopatra la pianta carnivora di Mortisia e Gorgo il gorilla.

Per conoscerli meglio bisogna scavare affondo: Gomez è il capo famiglia, colui che si relaziona con il mondo circostante, adora giocare a scherma nella sala, si rilassa nella stanza delle torture, appendersi legato alle caviglie a testa in giù e mettere la testa in una gogna ed ama alla follia la sua Cherida (Mortisia) e sentirla parlare in francese, inoltre adora i sigari e far saltare in aria i suoi trenini.

Mortisia una donna amante del nero, indossa solamente capi di quel colore, adora realizzare maglioni molto particolari, alcuni con tre maniche, altri con due colli e cose simili, coltivare rose per poi tagliarle il bocciolo e lasciare solamente le spine e la sua Cleopatra, la pianta più carnivora che ci sia.

Zio Fester è capace di accendere le lampade solamente tenendole in bocca, si diverte a sparare alle persone che trova antipatiche e adora dormire su di un letto di chiodi.

Nonna Addams adora cucinare intrugli diabolici come la zuppa di pipistrello, tartine a base di tarantola e lucertola fumose.

Pugsley il maggiore adora far saltare in aria le cose, ha un leone come compagno di giochi ed alleva polpi da compagnia.

Mercoledì adora decapitare le sue bambole, impiccarle e giocare all’avvelenamento con il fratello.

Lurch è il maggiordomo che al tiro della cordicella dice Chiamato!, è un uomo grande e grosso, una specie di Frankestein, mentre mano fa tutto, ritira la posta, consegna, prende il cappello agli ospiti, gioca a carte.

All’interno della sala c’è un grande tappeto di orso bianco che ruggisce ogni qual volta una persona ci passa sopra, per loro ogni giorno è Halloween, i bambini  fanno giochi strani, Mortisia con  la sua coltivazione, ma nonostante queste stramebrie è una famiglia unita, cordiale, sicura di essere la classica famiglia americana, ma vista in malo modo da tutti.

Altri personaggi importanti sono cugino Itt (Felix Silla) che parla in gramolo, lingua che capiscono solamente gli Addams, lui è tutto pelo dalla testa ai piedi, poi c’è la sorella di Mortisia, Ophelia una donna radiosa, che ama la natura, i fiori ed era prima di Mortisia la fidanzata di Gomez che però venne lasciata sull’altare dopo aver visto la bellezza diafana di Mortisia, la cugina Melanchonia e la Madre di Mortisia.

Una serie veramente carina che avuto un film tv nel 1977, tre serie animate, una nel 1972, 1992, 1998, e tre film per il Cinema, La Famiglia Addams, La Famiglia Addams 2, La Famiglia Addams si riunisce.

Le curiosità sulla serie sono innumerevoli: il protagonista di Gomez era stato preso inizialmente per fare la parte di lurch, non fu per nulla semplice trovare una donna che potesse vestire i panni di Mortisia, ma alla fine arrivò la Jones, perfetta, eterea e misteriosa, inoltre, la casa dove e veniva ambientata la serie esisteva realmente e si trovava sugli Addams Boulevard a Los Angeles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>