E ho detto tutto, Mario Giordano, Myriam Leone, Marco Bassetti, Elisa Sciuto: novità

di Diego Odello Commenta

Elisa Sciuto

Televisione del futuro prossimo e anteriore nel nostro consueto spazio dedicato ai programmi televisivi e ai personaggi che vedremo prossimamente in tv.

Mario Giordano a Studio Aperto. La girandola dei direttori di alcune testate giornalistiche tocca anche la televisione: con Vittorio Feltri che è passato da Libero a Il Giornale e Maurizio Belpietro che è passato da Panorama a Libero, dovrebbe essere il direttore di Studio Aperto Giorgio Mulè a gestire Panorama. Il suo posto al tg di Italia 1 dovrebbe essere ereditato da Mario Giordano, già direttore Nuove Iniziative News di Mediaset, che tornerebbe ad occuparsi dell’informazione di Italia 1, cosa che ha già fatto per sette anni.

Bassetti alla guida di Endemol. A proposito di promozioni: Marco Bassetti, ex direttore generale è stato nominato presidente del Gruppo Endemol, per il quale si occuperà delle relazioni con i principali clienti, dirigerà progetti speciali e contribuirà all’attuazione delle strategie di crescita incluse le acquisizioni.

Novità su Raiuno. Myriam Leone potrebbe condurre da settembre un programma pomeridiano, a partire dalle 14.00, dal titolo Conflitto Generazionale, che si occuperebbe dei problemi dei giovani, tentando di limitare lo strapotere di Canale 5, che domina quella fascia prima con Beautiful e Centovetrine, poi con Uomini e donne di Maria De Filippi.

Il processo di Biscardi. Aldo Biscardi ha scelto la sua nuova sigla Dammi la moviola (scritta da Aldo Biscardi e Stelvio Cipriani) e la nuova ragazza che l’accompagnerà alla conduzione, non la solita modella, ma l’attrice Elisa Sciuto, ultimamemente vista ad Agrodolce.

Vincenzo Salemme Show. Il nuovo varietà dell’attore napoletano non si chiamerà Nord e Sud, ma E ho detto tutto… e avrà come presenza fissa femminile l’attrice Anna Falchi.

Giorgio Faletti e la fiction. Giorgio Faletti torna a recitare per la televisione in una fiction: il cabarettista, comico, attore e giallista sarà un sindacalista della Fiat ai tempi della lotta al terrorismo ne Il Sorteggio, un film tv con Beppe Fiorello.

Rispondi