Checco Zalone Show, su canale 5 le parodie del comico pugliese

di Redazione 1

Questa sera su Canale 5 trasmette il terzo speciale One Man Show dei comici di Zelig: alle 21.30 va in onda il Checco Zalone Show.

Luca Medici trenatuenne pugliese, in arte Checco Zalone, dal Teatro Ariston di Sanremo, proporrà per due ore i suoi più celebri tormentoni accompagnato da l’orchestra dal vivo e da un corpo di ballo, e insieme alla sua spalla di serata, la brava e simpatica Teresa Mannino, ospiterà sul palco Arisa, gli Zero Assoluto e Marco Materazzi (versione paroliere).

Il comico proporrà, tra l’altro, le parodie musicali delle canzoni di Eros Ramazzotti, Vasco Rossi, Negramaro, Jovanotti, Allevi (new entry), nonché una nuova versione dell’inno nazionale, bocciando quello di Mameli e promuovendo Verdi riscrivendo il Nabucco per renderlo più contemporaneo.

Il comico, intervistato da Marinella Venegoni de La Stampa, parla dei suoi esordi:

Suono bene il piano, avevo velleità di jazzista ma sono stato travolto dal pop e ho lasciato perdere. Sono autodidatta, pure con la chitarra. Ho provato a entrare nella musica, con scarsissimi risultati: stavo per finire sotto i ponti, poi ho capito che era meglio “paraculare”. Ho fatto tutta la solita trafila del Sud, dove si vive di matrimoni: lì, anche se guadagni mille euro al mese, alle nozze devi invitare il gruppo, il mago, fare la cerimonia.

Della parodia di Giovanni Allevi dice:

Con quegli occhiali, quel sorriso, non potevo scansarlo. Smascherare mi piace, non è invidia. Nei suoi panni ho suonato una stupidaggine, facendola passare per un grande brano di musica classica. E a domanda, s’è scoperto che non sa nemmeno chi sia Keith Jarrett.

Dei suoi bersagli preferiti, Vasco e Jovanotti:

Di Vasco sono fan, ma lo prendo in giro. Quando si parla fra musicisti ci si fanno domande: perché qualunque stupidaggine faccia Vasco diventa un successo? Frasi prive di senso assurgono a poesia. L’ho proposto in tv, e sui blog è venuta fuori una tempesta. Anche Jovanotti mi piace: è chiaro che avverto un eccesso di populismo, ma non mi risulta antipatico. L’ho invitato in tv, ho notato che alla chitarra aveva difficoltà a fare il giro di do, l’ho amato ancora di più …

Se le canzoni modificate da Checco Zalone vi fanno ridere o sorridere, se la sua “paraculaggine” vi diverte, non perdetevi alle 21.30 il suo show su Canale 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>