L’Eredità parte il 16 settembre, Reazione a Catena termina il giorno prima

di Redazione Commenta

È tempo di grandi manovre su Rai1: il trionfale Reazione a catena terminerà le sue emissioni il 15 settembre. Il giorno dopo debutta L’Eredità di Carlo Conti. Ma il conduttore toscano non ne sarà felicissimo.

LASCIATE RIPOSARE IL SIGNOR CARLO – L’abbronzatissimo Carlo Conti difficilmente sarà contento di questa partenza anticipata del suo game show campione di ascolti: secondo voci di corridoio l’inizio de L’Eredità sarebbe stata stabilita per ottobre, in modo tale da permettergli di preparare con tutta calma la terza edizione di Tale e Quale Show. E alla luce degli strabilianti risultati di Reazione a catena, capace di portare Rai1 in preserale a punte record del 26 per cento, non vediamo per quale ragione quest’ultimo si debba fermare il 15 settembre. Ma forse una ragione c’è.

IL PERICOLO PAOLO BONOLIS – Al momento non è ancora ufficiale, ma pare che la terza edizione del divertentissimo Avanti un altro!, il game show condotto dall’istrionico Paolo Bonolis coadiuvato dal maestro Luca Laurenti, debba partire il 9 settembre oppure il 16. Nel primo caso, il quiz Mediaset si scontrerebbe per una settimana con Reazione a catena di Pino Insegno; nel secondo, inizierebbe da subito a sfidare la corazzata di Rai1.

TENETE D’URSO – In questo periodo Canale 5 sta mandando in onda i promo della terza edizione di Avanti un altro!, peraltro ambientati in stile American Horror Story. A proposito di horror, dal 2 al 7 settembre la fascia preserale sarà occupata dal prolungamento di Pomeriggio Cinque di Barbara d’Urso.

CONSIGLIO ALLA RAI PER UNA DOMENICA VINCENTE – Resterò inascoltato ma ci provo: dal momento che Carlo Conti alla domenica perde spesso e volentieri contro Bonolis, consiglierei alla Rai di mantenere almeno nella giornata festiva Reazione a catenaalmeno per offrire ai telespettatori qualcosa che si allontani dalla routine feriale. E poi Pino Insegno dopo la Domenica in di Mara Venier ci starebbe benissimo.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>