Uno in Musica, intervista a Giorgia

di Redazione Commenta

Uno in Musica intervisterà sabato 30 novembre alle 11:45 una delle voci più belle del panorama musicale italiano: Giorgia. L’artista romana, da poco uscita con “Senza paura”, si mette in gioco in prima persona e racconta questa nuova esperienza al programma di Sky Uno. Ecco qualche estratto dell’intervista.

Giorgia ci tiene a porre l’accento sulla differenza tra artista 20enne e una madre di 42 anni con un figlio:

Nulla stabilizza i suoi ritmi?
Solo i tempi di Samuel mi impongono ritmi ben precisi.
Suo figlio per altro si prepara ad affrontare il secondo tour.
Ha già fatto un po’ di date del “Dietro le apparenze tour” del 2012. Stavolta si riparte nel 2014. Ma cerco di evitargli le date con spostamenti notturni, quelle sono troppo impegnative per un bimbo come lui.
Essere mamma è artista è difficile?
Parecchio. Ma “Senza paura” segna un cambiamento radicale, su più piani.
Tipo?
In studio mi sono lasciata travolgere dall’istinto del momento: ho lavorato molto sull’emozione e meno sul canto.

 

Poi l’attenzione di sposta sul nuovo disco:

Si è molto esposta nei testi, non ha avuto paura a mostrarsi così…nuda?
Ho sempre avuto il pudore e il timone di trovarmi nuda sul palco. Stavolta ho spinto affinché le parole che non mi nascondessero.

Due collaborazioni importanti nel disco. La prima con Alicia Keys in “I will pray – Pregherò”.

Un incontro indimenticabile, lei canta anche quando parla. Mi aspettavo una popstar e invece è una donna normale. E’ stato uno scambio tra musicisti.
Poi c’è Olly Murs in “Did I lose you”.
L’idea è venuta a Fabrizio Giannini. E’ stato divertente lavorare con lui, per la giovane età e per l’entusiasmo che trasmette. Mi ha portato indietro nel tempo. La canzone sarà anche nel suo disco: mi ha chiesto l’autorizzazione e quasi non ci credevo, gli ho dato il benestare con gioia.
“Oggi vendo tutto” è firmata da Ivano Fossati.
Lo abbiamo cercato noi, gli abbiamo chiesto una canzone. Lui non si è sbilanciato, ha detto che avrebbe visto se gli veniva qualcosa adatto a me. Ed è venuto! La ho ascoltata cantata da lui e mi ha subito affascinato. Ci sono dei versi che mi riguardano, è come avessi scritto io parlando di me.

 

Alla fine Giorgia ci lascia con un dubbio: e se fosse pronta per una carriera fuori dall’Italia?

Le due canzoni in inglese preludono a un tour all’estero?
Potrebbe essere la mia ultima occasione per…espatriare.
Non esageriamo…
I 40 li ho passati, bisogna esserne consapevoli.
Almeno ci pensa?
Nonostante la mia indole da procrastinatrice…sì. Avessi vent’anni e la testa di oggi non ci penserei due volte. Ma l’America è qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>