Lavori sporchi 5, su Dmax guida alle professioni più bislacche d’America

di Redazione Commenta

LAVORI SPORCHI 5 SU DMAX ALLE 21.15 – Ogni martedì da stasera, 9 aprile alle 21:15 su Dmax (canale 52 digitale terrestre e canale 28 di Tivusat), torna la quinta stagione di “Lavori sporchi”,  il docu-reality che ci porta dentro al mondo del lavoro che non conosciamo e che non vorremmo mai conoscere.

Torna dunque stasera la quinta serie del programma “Lavori sporchi” nella quale l’intraprendente Mike Rowe ci porta a conoscere tutti i lavori più insoliti d’America. O bislacchi, per usare un termine molto caro a Barbara d’Urso. In ogni puntata che costella questa quinta stagione, Mike ci presenta un assortimento d’élite di uomini e donne che si guadagnano da vivere svolgendo le mansioni più impensabili, cimentandosi lui stesso in questi lavori per veri duri.

E qui il pensiero va subito al reality di Cielo che vide come protagonista il principe Emanuele Filiberto di Savoia alle prese con i mestieri più usuranti. Il programma si chiamava Il principiante e per l’occasione il nobile fece tappa anche a Barletta per vestire i panni di muratore. Perchè vi parlo di Barletta? Perchè ci vive il sottoscritto.
 
Ma vediamo adesso nel dettaglio di cosa tratterà  la quinta stagione di Lavori sporchi, questo pazzo e bislacco docu-reality che andrà in onda a partire da stasera, 9 aprile 2013, su Dmax (canale 52 digitale terrestre e canale 28 di Tivusat).
–          9 aprile: Andiamo con Mike in Mississippi per passare una giornata in un vecchio mulino in pietra. Poi partiamo per il Texas, per aiutarlo a trasferire una coppia di cervi milu.
–          16 aprile: Mike Rowe oggi è in un ranch del Texas che ospita e alleva diverse specie di animali esotici tra cui lemuri, bradipi, gatti orsini e cammelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>