Il Quizzone: perchè Canale 5 non lo riporta in vita?

di Marcello Filograsso Commenta

quizzone

IL QUIZZONE – Negli anni Novanta era uno dei programmi più frizzanti di Canale 5, adesso il suo nome rimanda unicamente alla terza prova degli esami di maturità. Un vero peccato, perchè Il Quizzone di Gerry Scotti (poi di Gigi Sabani e Amadeus) meriterebbe di risorgere come l‘Araba Fenice.IN GARA PERFINO FABIO FAZIO – Ho pochi ricordi di questo programma per motivi anagrafici, ma ho ancora in mente i balletti scatenati di Laura Freddi sulle note di Geghegè di Rita Pavone e i giochi accattivanti di questo programma. Il Quizzone era partito nel luglio del 1994 su Canale 5 con la conduzione di Gerry Scotti. A giocare otto celebrità del mondo dello spettacolo come Alba Parietti, Antonella Elia, Gianfranco D’Angelo, Giobbe Covatta e perfino Fabio Fazio. Francamente mi fa strano immaginarlo su una rete Mediaset, ma Aldo Grasso nella sua Enciclopedia della televisione lo cita e voglio fidarmi. Il game show verteva su risposte ad avvenimenti bizzarri (l’aggettivo bislacchi sarebbe entrato nell’uso dieci anni dopo per opera di noi-sappiamo-chi) visionati attraverso filmati provenienti da tutto il mondo. Cinque le edizioni: l’ultima è andata in onda su Italia Uno nel 1998 con la conduzione di Amadeus.

I GIOCHI – Tantissimi i giochi presenti in cinque edizioni di programma, ma come non ricordare l’Araba Fenice, che richiedeva di indovinare l’oggetto che risorgeva dalle sue ceneri, oppure Ma che sta a dì?: veniva visionato un filmato con alcuni turisti stranieri che cercavano di dire una frase (spesso un proverbio in rima) in italiano. Man mano che passa il filmato la pronuncia dei turisti diventava sempre più intuibile. Molto divertenti anche Balle spaziali e Film giapponese con errori.

NILLA PIZZI – Nel 2001 il programma andò in onda con il titolo Facce da quiz con la conduzione di Gigi Sabani su Italia Uno e poteva contare sull’apporto di Nilla Pizzi: presente ad ogni puntata in studio, l’artista cantava una sua famosa canzone cambiandone il testo nella trama di un film del quale i concorrenti dovevano indovinare il titolo.

Mi sembra davvero assurdo come un programma così divertente giaccia abbandonato da anni, così come altre produzioni tipo Cultura moderna. Perchè non rispolverarlo e farlo partire nella stagione autunnale, magari piazzandolo di domenica sera? Fossi stato un dirigente Mediaset originale avrei collocato la prima puntata il giorno stesso della terza prova alla maturità!

Rispondi