Morgan Freeman Science Show su Discovery Science

Ogni lunedì alle 23.30 su Discovery Science, Morgan Freeman presenta il programma Morgan Freeman Science Show, un programma di divulgazione scientifica americano chiamato Through the Wormhole with Morgan Freeman ideato da Geoffrey Sharp.

Lo show parla di temi d’attualità, esplora i misteri dell’universo, dai buchi neri fino ad una futura colonizzazione spaziale e cerca di dare delle risposte a tanti quesiti che la gente si pone come: Siamo soli nell’universo? Ci sono pianeti come la terra?

Per chi ama la scienza ed i misteri che risiedono in lei, la trasmissione è un vero pozzo d’informazioni poiché, oltre ad analizzare la teoria delle stringhe, i buchi neri di cui il massimo referente è Stephen Hawking, ci darà la possibilità di conoscere i recenti studi intrapresi dalla NASA e da latri centri pirvati.

Ogni puntata ha un tema centrale che verrà affrontato con numerose immagini, commenti da parte di personalità del mondo della scienza, approfondimenti scientifici e molto altro ancora.

Verranno affrontate tematiche pesanti e difficili come la materia oscura ed energia oscura, la teoria delle stringhe scoperte da Gabriele Veneziano e che tra l’altro mette in accordo la meccanica dei quanti e la relatività generale di Einstein, e soprattutto come si è evoluta la vita sulla terrà.

Nella puntata di questa sera l’argomento sarà: Si può viaggiare nel tempo? Secondo la Teoria della Relatività è possibile viaggiare nel futuro, ma non nel passato e Freeman ci spiegherà il perché.

Il prossimo episodio sarà il 27 dicembre e cercherà di rispondere alla domanda:Come siamo arrivati fin qui? Non rimane che aspettare e guardare il Morgan Freeman Science Show ogni lunedì su Discovery SCience.

1 commento su “Morgan Freeman Science Show su Discovery Science”

  1. Finalmente una cosa seria e utile, in un mare di tv spazzatura.
    Gli argomenti scientifici sono trattati in maniera semplice e comprensibile a tutti.
    Molto uitli veramente, mi permetto di cosigliare maggiore frequenza sulla divulgazione di programmi storici sulla fisica di base; e sulla storia dell’analisi matematica, visto che gli studenti Italiani tendono a scansare queste materie, perchè con questo linguaggio ci parla l’Universo.

    Rispondi

Lascia un commento