Fantastico, la trasmissione del sabato sera di Raiuno

di Redazione 2

Oggi per programma del passato parleremo di un vero e proprio tormentone annuale, Fantastico, la trasmissione di Raiuno andata in onda per la prima volta nel 1979 ogni sabato sera.

Chi di voi si ricorda di questa eccezionale trasmissione? Cominciava la prima settimana di settembre e terminava il 6 gennaio, giorno finale dell’estrazione della Lotteria Italia, alla quale era abbinata annualmente.

Fantastico, per chi non lo conoscesse, era 2 ore e mezza di trasmissione, fatta di balli e coreografie, un’orchestra sempre pronta a suonare, dei presentatori eccezionali, affiancati da comici o ospiti che proponevano gag o storie interessanti, nella stupenda cornice creata dalla scenografia fatta di specchi intorno allo studio.

La prima edizione, quella del 1979 fu presentata dalla bravissima Loretta Goggi assieme a Beppe Grillo ed Heather Parisi sotto la regia di Enzo Trapani, in questa edizione la canzone e balletto Disco Bambina di Heather Parisi divenne un tormentone, ma non di meno la sigla di coda, L’aria del sabato sera cantata dallla Goggi.

La seconda edizione della trasmissione andò in onda nel 1981, e come presentatori aveva innumerevoli personaggi, da Romina Power, Heather Parisi, Oriella Dorella, Memo Remigi, Claudio Cecchetto, Gigi Sabani e Walter Chiari. La regia era sempre di Enzo Trapani, e la sigla iniziale di Heather Parisi, che divenne una Hit famosa, un tormentone dal nome Cicale, mentre la Power lancerà quest’anno la canzone per bambini Il ballo del qua qua.

La terza edizione (1982) aveva come autori Stefano Jurgens, Popi Perani, Antonio Ricci, Lianella Carel, Corima (Corrado) e a condurre ci furono dei maestri, Corrado, Raffaella Carrà, Gigi Sabani e Renato Zero in diretta dalle piazze italiane e che cantava la canzone Viva la Rai. Le coreografie erano di Sergio Japino a quei tempi compagno della Carrà, ed la sigla iniziale venne cantata e ballata dalla Carrà dal titolo Ballo ballo, e Corrado durante questa edizione lancia Simone Jurgens, figlio dell’autore Stefano Juergen, con cui che duettò nella canzone Carletto.

La quarta edizione, svoltasi nel 1983, fu condotta da Gigi proietti assieme a Heather Parisi e Teresa De Sio ed il gruppo Optional.Fu un successo, anche se si era sperato in qualche cosa di più interessante.

La quinta edizione, Fantastico 5 del 1984, fu trasferita da Milano a Roma al Teatro delle Vittorie ed il programma vide come autori Bruno Broccoli, Giorgio Calabrese, Pierfrancesco Pingitore, mentre a condurre fu Pippo Baudo, Heather Parisi ed Eleonora Brigliadori, insieme a loro, a dare vita alla serata c’era Josè Luis Moreno che dava voce a Rockfeller, il corvo con cappello e cravattino, la Parisi che cantava e ballava come sigla d’apertura Crilù, mentre la sigla finale era di Adriano Pappalardo insieme a suo figlio Laerte dal titolo Cominciare.

La sesta edizione del 1985 venne nuovamente condotta da Pippo Baudo, Lorella Cuccarini, Galyn Gorg , la sigla iniziale venne cantata e ballata dalla Cuccarini, Sugar Sugar, mentre la finale da Galyn dal titolo Formula 6. Da questa edizione in poi Baudo lancia la Cuccarini e l’edizione dopo la Martines.

La settima edizione fu un vero spettacolo, a condurre fu Pippo Baudo, Lorella Cuccarini e Alessandra Martines ballavano e facevano da spalla a Baudo, mentre il trio Marchesini, Lopez e Solenghi (che venne poi allontanato dalla trasmissione a causa dello sketch su Regan e Khomeini che portò la Iran Air a sospendere i voli per l’italia e un conseguente disordine diplomatico) ed un fantastico Nino Frassica facevano da siparietti comici.
La sigla iniziale Tutto matto veniva cantata e ballata dalla Cuccarini, mentre la finale L’amore veniva ballata e cantata dalla Cuccarini e Martines.

L’ottava edizione venne condotta dall’enigmatico Adriano Celentano, accanto a Marisa Laurito, Heather Parisi, Maurizio Micheli e Massimo Boldi. Le sigle iniziali e finali sono cantate entrambe da Celentano, inoltre questa fu la prima edizione di fantastico con uno sponsor. Questa edizione fu al centro di numerose critiche, a causa dei monologhi e delle lunghe pause di silenzio di Celentano, troopo pesanti per una trasmissione che puntava tutto sull’allegria.

La nona edizione del 1988 aveva come conduttori il bravissimo Enrico Montesano e la cantante Anna Oxa, le sigle e l’album di Montesano furono molto apprezzate, da Non mi lasciate solo, Buon appetito all’Italia che va, Caro pigiama (sigla finale in cui tutti, da Montesano ai ballerini erano in pigiama a dare la buona notte al bel paese).

Fantastico 10, venne condotta da Massimo Ranieri, Anna Oxa, Giancarlo Magalli, Andy Luotto e Alessandra Martines.

Fantastico undicesima edizione vide la conduzione di Pippo Baudo, Mariusa Laurito, Giorgio Faletti ed un giovanissimo Jovanotti.

La dodicesima edizione , del 1991 vide la regia di Sergio Japino, come autori Enrico Vaime, Marco Zavattini e Lionella Carel, Marco D’Amico e Federico Moccia ed a condurre furono il fantastico Jhonny Dorelli, Raffaella Carrà con la simpatia di Gianfranco D’Angelo.

Dopo sei anni di quiete, la trasmissione riprende il via con Fantastico Enrico, che come autori aveva lo stesso Montesano, Castellano e Pipolo, Enrico Vaime e alla conduzione Montesano, poi sostituito da Magalli e Milly Carlucci.

Da ricordare: l’edizione condotta da Baudo, con la partecipazione di Beppe Grillo divenne famosa a causa del monologo di Grillo su Craxi ed il suo viaggio in Cina, che decretò la rottura del comico con la Tv di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>