Ciao Ciao

di Benedetta Guerra 5

Oggi per programmi tv del passato parleremo di una trasmissione che ci ha fatto crescere, che ci ha tenuto compagnia per tanti anni, durante i pomeriggi invernali appena usciti da scuola: sto parlando del programma per ragazzi Ciao Ciao, nato nel settembre del 1985 in onda su Retequattro.

Dapprima la trasmissione per ragazzi andava in onda su syndacation dal 1979 al 1981, poi, da metà anni ottanta divenne famosa grazie alla conduttrice Giorgia Passeri ed il pupazzo Four.

Ciao Ciao (scritto da Gianarlo Muratori e Claudio Clementi) era simile per molti versi a Bim Bum Bam (come  Bim Bum Bam, anche Ciao Ciao aveva le sue gag e le sue scenette, come per esempio le telefonate del signor Persichetti che avvenivano tra un cartone e l’altro., ma aveva qualche cosa in meno, forse lo studio più piccolo (la scenografia era di Sergio Giacon) e la presentatrice che inizialmente era solamente una. Di contro bisogna ammettere che come pupazzo il paninaro Four, amante dei Duran Duran era di gran lunga più simpatico del lagnoso Uan.

Nel 1988 la Passeri decise di abbandonare la trasmissione, dirigendosi a Big ,il programma per ragazzi su Raiuno, e al suo posto arriverò Paola Travaglia, già conosciuta in qualche serie tv con Cristina D’Avena, insieme a Flavio Albanese e Marco Milano.

Nel 1988 la trasmissione venne inserita su Italia 1, la stessa rete di Bim Bum Bam, ma con la differenza che venne mandato in onda la mattina. La cosa non funzionò e Ciao Ciao venne riportato l’anno seguente su Rete 4, per poi ritornare definitivamente su italia 1 nel 1989.

In quel periodo nella trasmissione entrarono due nuovi personaggi, Fourino, e Ragù e la trasmissione, diventa un programma di due ore con angolo della posta e giochi in studio con bande di scolaresche. Fino al 1992 la trasmissione rimase la stessa, poi venne mandata in onda solamente la versione mattutina condotta da Davide Garbolino e Deborah Morese.

Con il passare del tempo Ciao Ciao cambiò nome in Ciao Ciao Parade, poi la versione del mattino Ciao Ciao Mattina, infine nel 1994 cambiò totalmente nome in Beniamino, e verso la fine degli anni novanta in Teen Toon Town.

La sigla venne sempre girata a Legoland, e tra i cartoni più amati che trasmissione mandò in onda troviamo Lucy May, Flo la piccola Robinson, Evelyn e la magia di un sogno d’amore, Lo strano mondo di Minù, Jenny la tennista, Ben il mostro umano e molti altri ancora.

Ora Giorgia Passeri fa l’autrice televisiva e in un’intervista rilasciata qualche anno fa ha detto: Sono molto delusa dalla televisione e non ne voglio condividerne nulla. La tv per me è finita nel ‘93

Commenti (5)

  1. Ciao Ciao era un bel programma, anche se personalmente preferivo Bim Bum Bam.
    Comunque è un peccato che al giorno d’oggi programmi così non esistano più (o meglio, non possono più esistere “per legge”).
    Vorrei infine ricordare con affetto la bravissima Paola Tovaglia, morta giovanissima per un male incurabile nel 1994, se non sbaglio.

  2. Qualcuno avrebbe dei filmati di ciao ciao? sopratutto del ciao ciao Show della domenica pomeriggio che era troppo demenziale!!! (mi ricordo che four veniva sommerso dai pomodori e da cavolfiori che il pubblico gli lanciava!!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>