Le grand quiz du cerveau, il varietà del sabato sera di TF1

di Redazione Commenta

Giunto alla quarta edizione, Le grand quiz du cerveau è il varietà del sabato sera di TF1. E’ un quiz per tutti. Non c’è distinzione di sesso, età o livello di istruzione, tutti possono giocare. Non si tratta di un test per valutare l’IQ o il proprio livello d’istruzione. Attraverso le risposte a 60 quesiti, si imparano a conoscere i punti di forza, ma anche le debolezze. Si valuta il potenziale e la vitalità del cervello umano!

Capitanate dai conduttori Carole Rousseau e Benjamin Castaldi, la squadra degli uomini contrapposta a quella delle donne, si sfidano a colpi di rompicapi e giochi di abilità. La partita è officiata dal lato dei ragazzi da Bruno Guillon, Patrice e Dave Carmouze. A supporto delle ragazze, invece, gareggiano Eve Angeli, Christine Bravo e Catherine Laborde.

Per ogni risposta esatta si guadagna un punto fino ad arrivare ad un risultato massimo di 60. Tutto ciò che serve a dividere il punteggio di 3 ed ottenere il quoziente 20, e quindi conoscere lo stato di vigilanza del proprio cervello. Anche il pubblico da casa ha la possibilità di partecipare attivamente al gioco, prenotandosi e sfidando i 100 concorrenti delle due squadre. Se il punteggio totale è superiore a quello dei partecipanti in studio, lo spettatore si aggiudica il montepremi della puntata.

Il format Endemol, esportato in 16 Paesi, gode di un ottimo successo internazionale. E ha la rara capacità di unire i nuclei familiari davanti alla televisione con un meccanismo apparentemente semplice ma efficace. Una formula vincente di lunga vita. Scommettiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>