Rai vieta commenti su Twitter e Facebook ai propri dipendenti

di Diego Odello Commenta

I dipendenti Rai non devono più rilasciare dichiarazioni e commenti via internet, in particolare sui social network: a firmare la comunicazione interna è l’attuale direttore generale Lorenza Lei. Nella circolare si legge: (fonte La repubblica)

Negli ultimi tempi si è verificato un numero sempre crescente di cas in cui sono state rilasciate, con diverse modalità, da parte di dipendenti e collaboratori dell’Azienda, dichiarazioni improprie agli organi di informazione. Al riguardo si richiama integralmente quanto stabilito con la nota DG/0092 del 15 luglio 2011, di pari oggetto, nonché con le circolari DG/0019 del 15 febbraio 2010 e DG/0076 del 27 maggio 2010.
Tuttavia, alla luce dell’evoluzione tecnologica e produttiva dei mezzi e sistemi di comunicazione, si precisa che quanto stabilito con riferimento alle dichiarazioni agli organi di informazione, deve intendersi riferito anche alle dichiarazioni rilasciate sui siti internet, blog, social network e similari, fruibili da una pluralità di utenti.
Si ribadisce pertanto che non verranno tollerati comportamenti in contrasto con la richiamata normativa aziendale.
Certi della collaborazione di tutti, si porgono distinti saluti.

La nota è datata 8 giugno 2012. Ci sono ancora dipendenti Rai che rilasciano dichiarazioni e commenti sui Social Network …

UPDATE: da Viale Mazzini fanno sapere (fonte Agi)

Nessun bavaglio Rai ai dipendenti in materia di dichiarazioni ai social network, le norme relative alle dichiarazioni agli organi di informazioni esistono già da tempo e sono state contestualizzate – come lo stesso Cda ha richiesto che avvenisse – alle nuove modalità di comunicazione mediatica ormai in atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>