Moige boccia Canale 5 ad ottobre a causa di Domenica Cinque e Chi ha incastrato Peter Pan, Raiuno migliore nonostante Terra Ribelle

di Diego Odello Commenta

Canale 5 è nuovamente risultata la rete out per il Moige: secondo l’Osservatorio Tv del movimento italiano genitori, a novembre, la rete ammiraglia Mediaset è la più sconsigliata a causa di programmi non consoni al pubblico giovane, come Domenica Cinque (primo posto), Chi ha incastrato Peter Pan? (secondo posto). Una tirata d’orecchie va anche ad Italia 1, a causa della programmazione di My Name Is Earl nel primo pomeriggio.

Raiuno, nonostante due programmi out come Terra Ribelle e La Ladra, risulta comunque la rete più apprezzata in generale, grazie a Ho sposato uno sbirro 2, Il bandito e il campione e I migliori anni. Bene raidue con X Factor 4 e Raitre con Cose dell’altro Geo.

Tornando ai programmi out: Domenica Cinque è stata segnalata più di una volta per i contenuti non appropriati, specie nella puntata del 10 ottobre dedicata a Sarah Scazzi:

Il programma ormai viene segnalato ogni domenica e in particolare le segnalazioni sono state moltissime per la puntata del 10 in cui, riguardo al terribile delitto di Sarah Scazzi ‐ di cui si è parlato troppo e a sproposito in una maniera scandalosa in vari programmi Rai e Mediaset ‐ è stata intervistata addirittura una minorenne amica di Sarah. Ha seguito poi un’intervista – sempre in piena fascia a protezione specifica – a una coppia che si è soffermata su discutibili particolari di comportamenti sessuali alla presenza di due bambini in studio, i figli della coppia stessa, e di migliaia di altri bambini spettatori da casa. Gravi le violazioni sia riguardanti i minori telespettatori, sia riguardanti la presenza di minori in trasmissioni televisive.

Curioso, quantomeno, il motivo della bocciatura rifilato a La ladra:

La brava Veronica Pivetti guida un piccolo gruppo di amiche, un’improvvisata associazione a delinquere, per punire con il furto, presunti approfittatori, prepotenti, ecc. Gli episodi hanno presa efficace grazie alla fantasia delle 4 amiche che s’inventano colpi sorprendenti ma il contenuto, benché edulcorato, è antieducativo: il furto e altre azioni compiute dalla gang passano come accettabili. Si ammicca a una giustizia fai da te percorribile in uno stato tirannico e ingiusto ma non in uno stato democratico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>