La vita in diretta: Lamberto Sposini perplesso su Mara Venier

di Redazione 5

Al momento del suo ritorno in Rai dopo quattro anni di esilio, Mara Venier non ha fatto nulla per nascondere la felicità per il suo ritorno alla conduzione a La vita in diretta. La convivenza con chi è al timone del programma già da 2 edizioni, ossia Lamberto Sposini, però, non inizia nel migliore dei modi.

Il popolare giornalista, infatti, in un’intervista rilasciata a Vanity Fair, appena ha appreso che Mara Venier sarebbe stata la co-conduttrice de La vita in diretta, ha fatto trasparire tutta la sua perplessità:

A dire il vero, appena la Rai mi ha comunicato la scelta di affiancarmi una conduttrice donna, sono rimasto perplesso. La vita in diretta è sempre andata bene. Solo, ho vinto, e con largo margine, la concorrenza. Poi, mi hanno spiegato che è un arricchimento per dare più peso al programma.

Per Sposini, la convivenza con la Venier, non è certo una novità e a provarlo c’è un curioso precedente. Infatti, Lamberto Sposini racconta di essere stato vicino di casa di Mara e anche in questo caso, ne parla senza troppi entusiasmi:

Per qualche tempo, abbiamo abitato nello stesso palazzo, a Campo dei Fiori. Mara era al piano di sopra, io di sotto. Buongiorno e buonasera. Mai un caffè insieme, una cena, una festa.

Tutto ciò in barba all’euforia della bionda conduttrice, che in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, aveva, invece, dichiarato:

Io e Lamberto siamo così diversi…Formiamo proprio una bella coppia!

Nonostante gli evidenti dubbi legati a questa decisione di Viale Mazzini, le energia e la voglia di Lamberto Sposini sembrano comunque inalterate, dividendosi già i compiti con la sua futura collega:

Ne ho preso atto e dividiamo la poltrona: io mi occuperò più della parte politica e sociale, delle emergenze e della nera. Mara più di quella leggera: la cronaca rosa, lo spettacolo.

Nell’intervista a Vanity Fair, Sposini trova l’occasione anche di parlare del mancato ritorno in coppia con Enrico Mentana, oggi al timone del telegiornale de La7:

Abbiamo rischiato di ricomporre il tandem. La pensiamo allo stesso modo su come dovrebbe essere l’informazione in Italia. Per me, Enrico resta il numero uno. Ho avuto colloqui con la rete, poi sono state fatte scelte diverse.

Inoltre, il giornalista fornisce delucidazioni anche su quello che è stato sicuramente l’episodio più curioso della sua carriera:

Mangiare una coscia di pollo in diretta è stata una berlusconata ante litteram, restava solo quella cosa clamorosa da fare, per dimostrare che cantonata stavamo prendendo con l’influenza aviaria, di cui sarebbe dovute morire decine di migliaia di persone. A ripensarci, era buona. E credo che risollevò di un 1 per cento le vendite crollate dei polli.

Per verificare l’intesa tra Lamberto Sposini e Mara Venier, non ci resta altro che aspettare Settembre per la nuova edizione de La vita in diretta.

Commenti (5)

  1. a proposito della vita in diretta credo che la gente che paga un canone rai non puo solo vivere della vicenda di sara e dover fare la telecronaca minuto per minuto su ogni piccolo indizio in piu che si fa. Si da il caso che di casi analoghi come a quello di sara ce ne siano stati anche fin troppi ma non se ne è fatto una “soap opera”.
    Poi per quanto riguarda Sposini io personalmente nell’affiancamento della Venier ho avuto molto piacere anche se son dell’opinione ma è solo un opinione personale, che sposini faccia il giornalista ovvero faccia le edizioni di tg che lo ammiravo di piu che non fare la vita in diretta che non ce lo vedo proprio.
    E per quanto riguarda la Venier da sola, essendo una professionista come conduttrice, se le notizie variegano nella vita in diretta potrebbe essere appropriata a condurre il programma anche da sola.

  2. Trasmissione la vita in diretta e il conduttore SPOSINI
    Vorrei sapere se un giornalista deve slo dire quello che a lui fa piacere o trattare un argomento nella sua interezza.
    Sulla vicenda di Silvio Berluscono (che Sposini a quanto si vede bene non ama) penso che si dovrebbe trattare l’argomento vedendo sia le mancanze del primo ministro che le mancanze della magistratura. E’ possibile che si abbiano sui giornali come se fossero prassi normali tutte le intercettazione e tutti gli atti che dovrebbero essere secretati? Che nessuno dico nessuno dica mai niente sulle mancanze della magistratura!!!Come mai? Hanno forse paura di ritorsioni? Non si chiedono se queste registrazioni date in mano ai giornali non siano date dietro compensi dei giornali o di qualche partito o persona che vuole screditare l’interrogato. Mi sembra strano che escano tutte senza compenso. Ma mai nessun presentatore, tanto meno sposini che è giornalista di lungo corso, hanno adombrato tale ipotesi.
    Non parliamo poi della Mara Venier che ha fatto diventare la vita in diretta in un salotto di donne chic che dall’alto commentano i fatti dei comuni mortali.
    Molto più umana sui problemi della gente la Perego, lascia parlare la gente, al contrario della Venier che non lascia parlare nessuno, interrompe sempre, non abbiamo certo fatto un passo avanti.
    Cordiali saluti.

  3. UN OMAGGIO E UN AUGURIO A LAMBERTO SPOSINI ,SENPRE IN PRIMA LINEA NEL SOSTENERE LE CAUSE DEI DISABILI GRAVI ,IN QUESTA PUNTATA DI “LA VITA IN DIRETTA” DENUNCIAVA LA DISPERAZIONE DELLA MOGLIE DI UN DISABILE GRAVE FERNANDO,COSTRETTO IN UNA RESIDENZA SANITARIA ,LA SUA REGIONE,L’UMBRIA,NON EROGA CONTRIBUTI ECONOMICI PER L’ASSISTENZA A DOMICILIO (ASSEGNO DI CURA).TUTTI SANNO CHE I DISABILI ,ANCHE GRAVI,TRAGGONO VANTAGGIO DALLE CURE E LE ATTENZIONI DEI PROPRI CARI A CASA LORO.
    GUARDIAMO IL VIDEO ,GRAZIE LAMBERTO,SIAMO CON TE!
    QUESTE PERSONE HANNO BISOGNO DEL TUO AIUTO!

    http://youtu.be/veH3eAfEfoM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>