Tremate tremate Le Iene (più cattive che mai) son tornate!

di Redazione Commenta

Tra i baby talenti di Ti lascio una canzone 4 ed i drammi di Il peccato e la vergogna, sono tornate a grande richiesta Le Iene. La lunga pausa estiva avrà sicuramente giovato al gruppo di lavoro capitanato da Davide Parenti. Gli impertinenti inviati del programma di Italia 1 si sono mostrati più agguerriti che mai e sempre più desiderosi di combattere le ingiustizie della nostra società. Pochissime le novità e tante conferme. A partire dai conduttori, Ilary Blasi, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, affiatatissimi e di una comicità disarmante, spontanea, fuori da ogni copione.

Per inaugurare la nuova stagione, gli autori calano gli assi migliori: l’irruzione a Miss Italia per dei pagamenti non effettuati dall’organizzazione della manifestazione a favore degli albergatori di Salsomaggiore e la sfuriata di Bruno Vespa, reo di aver fatto apprezzamenti troppo espliciti al decollété di Silvia Avallone durante il Premio Campiello. Non mancano nemmeno le inchieste che, negli anni passati, hanno scosso l’opinione pubblica: allettanti proposte lavorative in cambio di sesso, furto facile negli appartamenti e la vita dei soldati americani in Iraq.

Antonio Cassano si è lasciato punzecchiare da Rosario Rosanova, svelando aspetti inediti del suo privato e accettando l’invito a cena a casa Totti per ricucire i rapporti con il Pupone, mentre Monica Setta si è rifiutata di commentare seccamente la mancata vittoria per essere risultata la preferita dai camionisti. Esilarante anche lo scherzo a Mariano Apicella, che a sua insaputa, ha interpretato un brano scritto da Pier Luigi Bersani. Se questi sono solamente i primi giri di valzer, prepariamoci,ancora una volta, ad un’annata staordinaria, ovviamente targata Iene.

Le Iene: chi la migliore conduttrice?

View Results

 Loading ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>