Striscia la notizia, fuori onda: Formigoni contro Santanchè. Luca Telese definisce la Moratti “stronza”

di Massimo Galanto Commenta

Striscia la notizia questa sera ha svelato alcuni fuori onda con protagonisti esponenti politici e giornalisti. Infatti, ieri, giorno caldo per il mondo politico in virtù dei risultati delle elezioni amministrative (e provinciali), ed oggi molte sono state le parole spese in televisione a commento della tornata elettorale. E come spesso accade quello che si afferma a telecamere accese, non corrisponde esattamente con quello che si pensa e si dichiara pensando di non essere ripresi.

Daniela Santanchè, ospite al Tg4, subito dopo la conclusione del notiziario diretto e condotto da Emilio Fede, s’è lasciata andare, non credendo di essere registrata, con una previsione molto caustica inerente al risultato elettorale nel comune di Milano e alle sue possibili conseguenze a livello nazionale, che in onda non aveva mai espresso:

Per la lega, se perdiamo Milano, andiamo tutti a casa!

Roberto Formigoni, d’altro canto, in un siparietto pseudo-comico al fianco di Roberto Castelli, dopo aver parlato in diretta a Matrix di “berlusconini“, i quali avrebbero rappresentato “un problema di Milano“, nel fuori onda ha assegnato un nome e un cognome all’accusa lanciata in tv, chiamando in causa la sottosegretaria all’Attuazione del programma:

Ma ti sembra che la Santanchè ci abbia giovato?

ha chiesto sarcastico a Castelli.

Il quale Castelli, poco prima, aveva candidamente ammesso di non essere propriamente un esperto di esegesi dei risultati elettorali:

Io nelle analisi dei flussi so’ sempre stato una pippa.

Dichiarazioni inattese anche da parte di Maurizio Lupi, vicepresidente Pdl della Camera dei deputati, che in un fuori onda a Mattino Cinque ha tirato in ballo con forza il presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, accusandolo di non aver supportato in modo adeguato il candidato sindaco di centrodestra a Napoli:

Per forza deve scendere in campo, non ha fatto un cazzo

e quindi dovrebbe intervenire perché “il culo è di tutti“. Insomma, sarebbe interesse anche di Caldoro evitare che De Magistris diventi primo cittadino di Napoli.

Il tg satirico di Canale 5 inoltre ha mostrato un altro fuori onda, questa volta con protagonista Luca Telese, giornalista di La7 e de Il fatto quotidiano. Telese, chiacchierando amabilmente con il giornalista Piero Sansonetti durante una pausa di Mattino Cinque, ha così definito il sindaco uscente di Milano, Letizia Moratti:

Questa povera stronza cotonata,

assicurando il collega di essere pronto a “ridirlo anche in onda“.

Dinanzi a tali esempi di tv verità è lecito domandarsi se i concetti edulcorati ed equilibrati spesso pronunciati dai politici in televisione (soprattutto se riferiti ai propri alleati) siano frutto di una necessaria e dovuta formalità o se siano segno di una ipocrisia bella e buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>