Linea Gialla, Caso Meredith: Vittorio Feltri non si pente delle dichiarazioni in diretta con Raffaele Sollecito

di Redazione Commenta

Linea Gialla ha chiuso i battenti ma si continua a parlare del programma di informazione di La7 che, nell’ultima puntata, ha visto la presenza scomoda di Vittorio Feltri. L’ex direttore de Il Giornale si è lasciato andare a dichiarazioni piuttosto provocatorie sul caso Meredith sollevando tantissime critiche.

Lui si dichiara non pentito di quanto detto e, intervenendo telefonicamente al programma La Zanzara di Radio24, rincara la dose.

Non mi sono pentito di quello che ho detto a Linea Gialla, perché non ho mancato di rispetto a Meredith, non potevo mica dire che era Sophia Loren

Sì, perché nel mirino, ci sono le affermazioni di Vittorio Feltri sulla ragazza inglese uccisa barbaramente nella notte del 1 novembre 2007 e che a suo avviso, essendo davvero bruttina, non avrebbe potuto rappresentare un traguardo da conquistare per Raffaele Sollecito.

So benissimo che ciò che ho detto è politicamente scorretto ma trovo molto più scorretto mancare di rispetto ai vivi, mandando in galera senza prove Sollecito e la Knox. […] Non ho mai detto che Meredith fosse una persona abietta. Ho detto che era improbabile che Sollecito, nell’intento di avere favori sessuali da Meredith e magari respinto, l’avesse uccisa, visto che stava con una fidanzata bellissima

Dichiarazioni destinate a scatenare nuove critiche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>