Weekend al cinema: tra film impegnati e demenziali

di gioiabo Commenta

Finalmente venerdì! Settimana lavorativa conclusa e tanta voglia di rilassarsi e di recuperare le energie. Quale modo migliore di farlo se non sedendoci davanti ad un bel film?

Anche in questo venerdì le sale cinematografiche ci aspettano per accoglierci nelle loro comode poltrone, con il meglio delle produzioni in uscita in questo fine settimana. Le premesse per un weekend di buon cinema ci sono tutte, speriamo di non restare delusi.

Di sicuro farà il pienone al botteghino, se non altro per l’enorme pubblicità che ne ha preceduto l’uscita, l’ultimo film di Francis Lawrence “Io sono leggenda”. Terzo adattamento del romanzo “I’m legend” di Richard Mathenson, il film parla di un solo uomo sopravvissuto ad un virus che trasforma gli individui in assassini, con una forza sovraumana.
Il compito di Robert Neville (Will Smith) sarà quello di trovare una cura per debellare il virus. Riuscirà il nostro eroe a raggiungere il suo scopo? Io lo saprò questa sera, quindi se non avete voglia di uscire o se preferite un altro film, ci vediamo domani per recensione e commenti.


Se invece amate passare un paio d’ore impegnati a riflettere su grandi temi, vi propongo due titoli che faranno al caso vostro. Il primo è “Cous Cous”, di Abdellatif Kechiche, già vincitore del Gran Premio della Giuria all’ultimo Festival di Venezia. E’ un film sul problema dell’immigrazione che narra la storia di un magrebino che ha lavorato per trentacinque anni nel porto di Sète in Francia e viene licenziato perché ormai vecchio. Tra una serie di difficoltà tenterà di realizzare il suo sogno: aprire un ristorante su una barca.

Altro film impegnato è “Bianco e nero” di Cristina Comencini, che, seppur seguendo il filone della commedia, pone l’accento sul razzismo e la diversità di culture, intorno ad una storia d’amore tra un italiano ed una senegalese. Curiosità personale nel vedere Ambra Angiolini nelle vesti di attrice: come se la caverà? Vedremo.
Intanto non credo che perderò l’appuntamento con la demenzialità di “L’allenatore nel pallone 2” con un Lino Banfi che promette risate e divertimento nelle nuove avventure di Oronzo Canà, allenatore storico della Longobarda.

Come al solito ce n’è per tutti i gusti in questo secondo weekend di gennaio, nella speranza che la tanta pubblicità fatta intorno ad alcuni titoli non tradisca le attese. Buona visione e buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>