Hollywood vuole boicottare la Warner Bros

di R. Staiano 1

i registi di Hollywood vorrebbero boicottare gli studi di Warner Bros. Leggiamo l'articolo per scoprirne le motivazioni.

Non si può dire che la Warner Bros ultimamente sia sotto una buona sorte. Tutt’altro infatti le cose cominciano a complicarsi anche per loro. Ricordate solo qualche settimana fa quando ha attirato su di sé le critiche nei casi di Johnny Depp e del film Le streghe. Anche per loro l’odissea sembra non essere finita, anzi a remare contro potrebbe essere direttamente Hollywood!

Perché i registi di Hollywood stanno considerando l’idea di boicottare la Warner Bros? Le motivazioni starebbero proprio nella strategia adottata da quest’ultima per contrastare la situazione causata dal corona virus, a partire dal 2021. Praticamente già da molti anni gli incassi al botteghino in generale erano diminuiti, ma la batosta più grande la stanno ricevendo con la chiusura delle sale. Molte case cinematografiche si sono adattando distribuendo i film sulle piattaforme digitali o mettendoli a noleggio direttamente online.

La Warner Bros però sembra di tutt’altra strategia. Infatti l’intenzione è quella di far uscire i film sia in sala che sullo streaming di HBO max in contemporanea, causando le preoccupazioni dei registi. Strategia già adoperata da Wonder Woman 1984. Però nel piano sono compresi altri grossi nomi come l’atteso Matrix 4. Il motivo del perché stiano chiacchierando di boicottaggi è perché sia le star che i registi concordano di non essere stati messi al corrente di questo piano in primis. I primi registi ad essere stati irritati dal diverso trattamento sono stati Cristopher Nolan per Tenet e James Gunn con The Suicide Squad. Lo sappiamo che in un mondo fragile come Hollywood, i risentimenti possono essere una cattiva circostanza.

Aggiungiamoci che la Warner Bros ci mette del suo impuntandosi a non voler discutere con i registi interessati, imponendo quindi una decisione che potrebbe danneggiarne alcuni a favore di altri. Una decisione che per altri ancora poteva essere presa prima, evitando flop magari od incassi mancati. In ogni caso la Warner deve ora ben guardarsi per evitare di ritrovarsi senza più persone disposte a lavorarci, anche se questo siamo abbastanza sicuri che difficilmente accadrà, stiamo comunque parlando di un colosso del cinema e non di una casa indipendente. Di sicuro il chiacciericcio è già in moto, vedremo se sarà messo a tacere.

Commenti (1)

  1. Mi sa tanto che Hollywood non ce la farà a boicottare la Warner Bros. Pictures che vuole fare dei film per benissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>