A Serbian Film: pronta la uncut version

di R. Staiano Commenta

Considerato come uno dei film più disturbanti di tutti i tempi. Nonostante questo sarebbe pronta una versione uncut.

A Serbian Film è stato un prodotto che creò spesso malessere in chi l’ha visionato. Uno dei film più disturbanti della storia, almeno considerato tale. Eppure sembra che non sia tutto, non è stato visto abbastanza perché sarebbe pronta una versione senza censure.

La trama

Milos è un ex attore pornodivo serbo. Un giorno viene contattato dal regista Vukmir che offre una cifra esorbitante per girare il suo prossimo film con una “piccola” clausola: l’attore non saprà niente di quello che deve girare. Milos dopo aver parlato con la moglie Marija, conviene che è meglio accettare date anche le difficoltà economiche che stanno attraversando. Ed è così che inizia l’odissea contorta di Milos che si ritroverà a girare una serie di scene al limite, probabilmente anche superato, della decenza umana. Per quanto Milos si opponga ad usare violenza, Vukmir lo sprona a proseguire dicendo che lui è il perfetto attore che unisce l’arte ed il sesso a questa pellicola, che ha il solo scopo di dimostrare al governo serbo quanto abbia messo in ginocchio il popolo che è costretto a fare cose contro la propria volontà, un po’ come la situazione dello stessoo Milos che per contratto verrà anche costretto a girare il film. Ad un certo punto Milos assiste ad una scena dello stupro di un neonato e decide di andarsene definitivamente dal set, ma si risveglia insanguinato in un letto e scopre di non ricordare nulla di quello successo nei successivi due giorni. Indagando scopre dei nastri dove c’è lui in preda alla violenza, drogato da una persona del set, che compie atti molto poco ortodossi. Il film finisce in maniera ancor più macabra.

Diciamo che il titolo di film più disturbante se l’è guadagnato, ma non contenti arriva la versione uncut. La release è fissata per il 19 gennaio 2021 e promette di contenere dettagli ancora più macabri. Qualcosa che non è facile da scrivere ed infatti la lasciamo ai più coraggiosi ed intenzionati a prendere parte, nuovamente, del massacro a cui questo film sottopone lo spettatore. Preparatevi dunque a subire ulteriori shock, se proprio quelli già subiti non vi sono bastati.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>