Doppiaggio – Nuovo Contratto

di Redazione 3

Si è parlato tanto dello sciopero degli sceneggiatori in america, ma nessuno invece si è interessato di avvisare voi utenti del grande rischio che abbiamo corso noi tutti, amanti di televisione e cinema, a causa del confronto fra le imprese di doppiaggio e associazioni sindacali dei doppiatori, un incontro che avrebbe potuto paralizzare il mercato cinematografico e televisvo (penso alle numerose fiction trasmesse giornalmente).

Ebbene, senza che nessuno di voi sapesse nulla, è stato firmato ieri sera il primo rinnovo di contratto collettivo dei doppiatori. Presenti alle trattative nella sede dell’Anica: i sindacati di categoria, Sai Slc Cgil, Fai Fistel Cisl e il Coordinamento Attori Uilcom Uil.

Cosa hanno ottenuto, coloro che regalano le voci ai nostri beniamini? Ben due conquiste importanti: la prima è l’aumento dell’otto percento di tutti i minimi salariali e la promozione di fascia dei cartoni animati.


I doppiatori, che hanno aperto le trattative a Maggio 2007, sostenendo con forza le loro oggettive ragioni (il 75% dei proventi si è ottengono grazie a opere straniere doppiate, il 70% delle opere televisive è ancora importata, è aumentato il mercato parallelo: internet, telefonini ecc.ecc.), dopo quasi 10 mesi di dibattiti e incontri, hanno fortunatamente vinto la battaglia e il loro contratto, che decorrerà il 28 Marzo, sarà quindi rinnovato e migliorato.

Quoto infine l’affermazione secondo me più significativa del comunicato, datato gennaio 2007, che invitava tutte le parti a sedersi ad un tavolo per confrontarsi:

Nel panorama dell’industria audiovisiva il doppiaggio italiano rappresenta un punto di eccellenza a livello internazionale e il tramite che consente una diffusa divulgazione di piccole e grandi realizzazioni estere garantendo, nella mediazione culturale, il rispetto delle opere originarie

Commenti (3)

  1. Son contenta per tutti i doppiatori!
    Buona fortuna ragazzi/e. 🙂

  2. Son contento son felice…è arrivato il mio Falan…..ve la ricordate? Pasa nada!
    Pur essendo VERAMENTE felice per la categoria dei doppiatori, vi pongo una domanda: perchè Portoghesi,Spagnoli e vicini parlano più lingue che in altri luoghi? Perchè la maggior parte dei films viene trasmessa in lingua originale (coi sottotitoli OK, ma almeno..tenendo presente che per ragioni di sequenza labbiale il testo spesso non è una traduzione fedele). Come mai da noi non possiamo (quasi) vedere films in lingua? Rsposta, perchè siamo veramente pigri nell’apprandere. ci piace la pappa pronta. In Ogni caso lunga vita ai doppiatori, perchè in quanto a patos che riescono a creare nelle scene, NON CE LI BATTONO NESSUNO!!! e poi l’italiano si presta veramente per colori musicali che la nostra fonetica ci permette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>