Il Padrino parte III arriverà in sala con un nuovo finale

di pask Commenta

Saranno contenti i fan di una delle saghe più amate del cinema?

Della saga de Il Padrino ci sarebbe da parlare in eterno. Sappiamo che è sicuramente una delle trilogie più apprezzate di sempre nel panorama cinematografico. Esistono probabilmente poche persone al mondo che non hanno ancora avuto il piacere di vederlo, ma chi segue il cinema da tanto saprà sicuramente di cosa stiamo parlando. Nonostante fosse una saga di ENORME successo, tutti però siamo consapevoli del fatto che purtroppo ha un neo, non da poco, che riguarda proprio la parte 3. Infatti il terzo ed ultimo capitolo della saga non è stato particolarmente amato dai fan ed è sicuramente quello meno apprezzato dei tre.

L’annuncio della nuova versione

Mario Puzo’s The Godfather, Coda: The Death of Michael Corleone questo il titolo che dovrebbe avere. È stato Francis Ford Coppola ad annunciare la volontà di far uscire nel mese di dicembre una nuova versione del film, che dovrebbe avere anche un nuovo finale, a rimediare probabilmente a quello attuale che è valso la dura critica al film. Queste le parole di Coppola rilasciate in merito:

È la volontà di mettere insieme il titolo originale di Mario e il mio titolo dato che poi divenne Il Padrino: Parte III. Per questa versione finale, ho creato un nuovo inizio e una nuova fine e ho riorganizzato alcune scene, inquadrature e spunti musicali. Con questi cambiamenti e il restauro del video e dell’audio, per me, sarà una conclusione più appropriata dopo quelle de Il Padrino e Il Padrino: Parte II e sono grato a Jim Gianopulos e Paramount per avermi permesso di rivisitarli. 

A sottolineare anche la volontà di dare il giusto credito al film che ricordiamo ha tratto ispirazione dalle opere letterarie di Mario Puzo, coinvolto come avrete potuto constatare, nel progetto di restauro e rifacimento. Il terzo capitolo ricordiamo che parla delle vicende di Michael Corleone, intenzionato a lasciare la sua eredità a qualcuno di più capace ma soprattutto giovane.

La stessa eredità che probabilmente Coppola vuole lasciare ai più giovani restaurando una delle sue opere più riuscite, ma soprattutto provando a dare ai fan di lunga data qualcosa di cui essere finalmente contenti. Bisogna solo sperare che il covid non abbia influito sull’uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>